/ SPORT

SPORT | 21 aprile 2021, 15:16

Il “Funakoshi’s e-Trophy” chiude con successo il progetto “e-Karate: a casa ma insieme”

Il più giovane partecipante, Francesco, impegnato nel combattimento simulato

Il più giovane partecipante, Francesco, impegnato nel combattimento simulato

Si è concluso con la gara di combattimento simulato su bersaglio fisso il progetto “e-Karate: a casa ma insieme”, organizzato dalla Funakoshi1976 con il contributo della Fondazione CRB. Iniziato a fine ottobre, ha coinvolto un’ottantina dipartecipanti “e-atleti” di tutte le classi: dai 5 ai 70 anni. Molto alta l’adesione nelle fasce giovanili dai 7 ai 12 anni, che ha fatto registrare anche la massima partecipazione alla gara finale e agli esami per il passaggio di grado.

Il progetto si è sviluppato con strumenti digitali e si è svolto in modalità “virtuale” al 100%: 5 video lezioni sul canale Youtube “Funakoshi Candelo”, 150 ore di lezioni in diretta su piattaforma GoToMeeting, 2 giornate d’esami di passaggio cintura e 2 giornate di valutazione dei video-gara. Solo la premiazione si è svolta “in presenza” sfruttando le aree esterne della sede sociale dovesono stati premiati (a turno) tutti i partecipantial Progetto: interamente gratuito grazie al contributo della Fondazione CRB, sempre attenta a fornire aiuti concreti alle associazioni del territorio. Hanno contribuito alla realizzazione del progetto i Tecnici Funakoshi: Maestro Damiano Rovatti, Raffaella Dragotta e Irene Massarenti.

Comunicato Stampa Funakoshi - bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore