/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 19 aprile 2021, 06:50

Occhieppo Inferiore sempre più green, 30 persone in azione per la pulizia dei torrenti dai rifiuti FOTO

All'iniziativa hanno preso parte il Comune, gli Alpini, il gruppo comunale di Protezione Civile, la Pro Loco, alcune famiglie e giovani. “Mi auguro che iniziative come queste siano i primi passi verso un maggior rispetto dell'ambiente – spiega la sindaca Mosca - Bisogna educare al bello”.

occhieppo inferiore rifiuti

Occhieppo Inferiore scende in campo a favore dell'ambiente. Una trentina di persone ha preso parte sabato scorso all'appuntamento ecologico volto a salvaguardare la salute dei nostri torrenti.

Raccolti e ammucchiati in numerosi sacchi centinaia e centinaia di rifiuti di genere diverso: sacchetti, buste di plastica, borse, tessuti, filati, materiali non biodegradabili, ferro, tubi. Perfino ciò che restava di un paio di sci. “È davvero incredibile ciò che le persone lasciano per terra – commenta la sindaca Monica Mosca – Non è la prima volta che in paese si organizzano simili iniziative ma era giunto il tempo di agire dopo che l'alluvione dello scorso ottobre aveva portato sulle rive dei torrenti Elvo, Romiglio e Oremo numerosi rifiuti. Un'iniziativa del mio assessore Marco Baietto che già aveva cominciato da solo a fare pulizia sulle rive dei corsi d'acqua (leggi qui). Il bilancio della giornata è più che positivo”.

Insieme a lei, alcuni rappresentanti dell'amministrazione comunale (Marco Baietto, Antonio Miceli e Marco Baresi), gli Alpini, il gruppo comunale di Protezione Civile, la Pro Loco, alcune famiglie, giovani singoli e perfino un ragazzo giunto in bici da Strona per partecipare alla giornata. “Un bell'esempio di cittadinanza attiva – spiega Mosca – Mi auguro che iniziative come queste siano i primi passi verso un maggior rispetto dell'ambiente. Bisogna educare al bello e ciò passa dalle cose semplici che la natura ci offre”.

Puliamo i torrenti non sarà l'ultimo evento ecologico in programma. “Si stava pensando – ammette Mosca – di organizzare una giornata come questa con gli studenti e le scuole per un'attività educativa ad ampio raggio”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore