/ CRONACA

CRONACA | 18 aprile 2021, 15:00

ANPI Biella in lutto per la morte del partigiano Egidio Beltrame “Crociato”

morto partigiano

Una triste notizia giunge da Diano Marina: in questa località dove si era trasferito è mancato il partigiano Egidio Beltrame “Crociato”. Immigrato dal Veneto a Portula, a 19 anni è entrato nelle formazioni garibaldine che confluirono nella 50.ma Brigata, operante nel Biellese Orientale e nella Baraggia.

“Come tutti i suoi compagni di lotta ci ha lasciato un insegnamento prezioso: che la Libertà va conquistata in prima persona. Lui ed i suoi compagni, e le staffette, non hanno delegato a nessuno il compito di liberarsi dall’ingiustizia, dalla diseguaglianza, dalla violenza, dalla miseria morale, oltre che da quella economica, in cui il regime fascista aveva fatto precipitare l’Italia – spiega Luciano Guala dell’ANPI provinciale Biella - Non esistono vaccini contro il fascismo: ma esistono, e sono potenti, i valori della solidarietà, del rispetto e dell’accoglienza, e per fortuna esiste il dono più grande che ci hanno fatto le persone come “Crociato”, la Costituzione, che indica l’idea di come si sta insieme. Noi oggi possiamo darci l’orizzonte che ci suggerisce l’ANPI : usare e realizzare questi valori, per diventare Partigiani dell’Umanità. Queste poche parole per un ringraziamento ed un impegno: il tuo esempio non verrà lasciato cadere, anche se non abbiamo la stessa fede, e nemmeno una parte di coraggio che hai avuto tu. Grazie Crociato”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore