/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 14 aprile 2021, 06:50

La storia di Alessio Gazzetto, scalatore con la Sclerosi Multipla: "Credere in sé stessi e dare il massimo" VIDEO

Il giovane 29enne biellese ha recentemente concluso l'impresa dell'8a Dervisci all'attacco. La malattia gli è stata diagnosticata quando aveva 17 anni e in 11 anni di iniezioni, circa 2 li ha passati a letto con la febbre

Il giovane 29enne biellese ha recentemente concluso l'impresa dell'8a Dervisci all'attacco

Il giovane 29enne biellese ha recentemente concluso l'impresa dell'8a Dervisci all'attacco

Con un muro dell'8a Dervisci all'attacco abbattuto Alessio Gazzetto aggiunge un altro record alla collezione. Biellese, 29 anni, Alessio Gazzetto non è uno scalatore qualunque: i suoi risultati, già di per sé ottimi, lasciano ancora di più stupiti se si pensa che ad ottenerli è stato un ragazzo con la Sclerosi Multipla. Questa è la storia di Alessio, una storia di coraggio e di costanza nell'affrontare quotidianamente tante sfide: "Ho sempre creduto di avere tre armi a disposizione: la prima è la cura, la seconda l'alimentazione, la terza l'approccio mentale. Un approccio mentale positivo può servire a trovare dentro se stessi le risorse per combattere". Tra le altre cose, Gazzetto è anche un osteopata e collabora come terapista occupazionale alla Domus Laetitiae. 

La SM gli è stata diagnosticata quando aveva 17 anni e in 11 anni di iniezioni, circa 2 li ha passati a letto con la febbre: "All'inizio ho pianto e sono andato a cercare su internet cosa fosse perché allora non ne avevo neanche idea. Poi ho iniziato a dirmi "ok, se mi è successo è perché questa può essere un'occasione per me". Ciò che noi possiamo fare è credere in noi stessi e dare il massimo di ciò che possiamo dare affinché la risoluzione di ogni malattia sia positiva".

Ecco l'intervista completa:

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore