/ CRONACA

CRONACA | 10 aprile 2021, 10:16

Biella, fermato uomo con accusa riciclaggio: beni sottratti ammontano a quasi 10 milioni di euro

Accurata indagine dei Militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Biella, coordinati dalla locale Procura della Repubblica.

guardia finanza

Foto di repertorio

A seguito di un’accurata indagine su movimentazioni bancarie sospette, i Militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Biella, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione a due misure cautelari personali a carico di un ex dipendente della Banca Sella e di uno dei tre correi esterni all’istituto per reati contro il patrimonio.

In particolare i reati contestati riguardano i delitti di circonvenzione di incapace, appropriazione indebita, furto pluriaggravato, autoriciclaggio e riciclaggio. Nello specifico le indagini hanno consentito di accertare le numerose operazioni bancarie poste in essere dal dipendente volte a sottrarre dai conti dei clienti della banca ingenti somme di denaro e numerosi titoli a favore dei conti degli altri correi che a loro volta procedevano all’acquisto di beni immobili e mobili oltre a preziosi in modo tale da ostacolare l’identificazione della provenienza delle somme provento di denaro. Nella medesima data, unitamente all’esecuzione delle sopra indicate ordinanze cautelari, sono state eseguite numerose perquisizioni finalizzate all’acquisizione di documentazione nonché il sequestro preventivo nel notevole provento dei reati in contestazione.

Tra i numerosi acquisti figura un immobile sito in una nota località di villeggiatura della provincia di Torino e un’automobile da collezione del valore di quasi 500.000,00. Oltre ad ingenti somme di denaro contenute all’interno di diversi conti correnti e conti titoli, sono stati posti sotto sequestro preventivo numerosi beni immobili siti sia all’interno che al di fuori della provincia biellese, mobili registrati e beni di lusso tra cui famose opere d’arte, gioielli e orologi di elevatissimo valore acquistati dagli indagati con i proventi dei reati contestati successivamente oggetto di reimpiego nei reati di autoriciclaggio e riciclaggio. Il totale del denaro e dei beni sottratti o riciclati ammonta alla somma complessiva di € 9.835.133,20.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore