Circondario - 09 aprile 2021, 15:00

Candelo Città Possibile in consiglio: "Esempio lampante della collaborazione richiesta dal sindaco alla minoranza"

I consiglieri di Candelo Città Possibile Renzo Belossi e Fabrizio Ceria

I consiglieri di Candelo Città Possibile Renzo Belossi e Fabrizio Ceria

Riceviamo e pubblichiamo:

"Durante il consiglio comunale del 30 marzo sono state discusse interpellanze e mozioni. Il primo documento del nostro gruppo è stato la mozione per impegnare il sindaco nell'istituzione di un'area in memoria delle vittime di Covid candelesi. Una cosa simbolica: un albero piantumato per ogni vittima candelese, per mantenere vivo nel tempo il ricordo della pandemia anche quando fortunatamente l'avremo superata. E poi l'apposizione di una targa nel luogo che sarebbe stato deputato come idoneo. Due gesti semplici, senza alcuna valenza politica. E senza polemica. Ma di umana solidarietà nei confronti della propria cittadinanza.

Il 18 marzo di ogni anno sarà la giornata mondiale della memoria delle vittime Covid. Purtroppo il ritardo nella discussione e nella calendarizzazione delle sedute consiliari ha fatto sì che la data passasse senza che se ne potesse discutere.

Nel frattempo, un'associazione privata, per quanto encomiabile, ha fatto richiesta per piantumare un ginko biloba nell'area camper per ricordare le vittime Covid e apporre una loro targa in memoria. E il 18 marzo hanno celebrato l'iniziativa a Candelo, alla presenza del Sindaco e del parroco.

Ebbene alla nostra richiesta, il Sindaco e la sua maggioranza, hanno votato contro la nostra mozione (trasformandola in un testo di loro piacimento con un emendamento presentato "a voce" in aula) spiegandoci che ci aveva già pensato l'associazione all'iniziativa e il Comune non riteneva necessario aggiungere altro. E che se avessimo voluto avremmo potuto adeguarci.

Il consigliere Ceria, che ha presentato la mozione a nome del gruppo, non si è risparmiato una replica piccata: "C'è una differenza di significato enorme tra proporre un'iniziativa comunale e andare a traino di un'associazione, qualunque essa sia. Così, per l'ennesima volta, il Comune di Candelo, su un tema non politico ma morale, ha girato la testa dall'altra parte e ha perso l'occasione per essere protagonista di un'iniziativa lodevole, anziché subirla. È vergognoso". 

L'altra mozione, invece, chiedeva al Sindaco un impegno ad avviare un tavolo di confronto con il Comune capoluogo di provincia e con i Comuni limitrofi ricadenti nella "Grande Biella" ovvero della cintura di Biella, al fine di poter ragionare fattivamente sulle sinergie concrete che si possono attivare nel corso del mandato corrente (2019-2024) e sui servizi comunali fondamentali e non, che possono essere accorpati, con la richiesta di riportare in quella sede di confronto l'idea di prospettiva futura di creare un Comune unico tra la città di Biella e le municipalità limitrofe al capoluogo, tra cui Candelo, denominato "Grande Biella". Purtroppo anche questo documento è stato respinto dal Sindaco, quando invece speravamo in un atteggiamento rivolto al futuro, visto che le condizioni socio-economiche devono far propendere le amministrazioni comunali per scelte coraggiose verso la condivisione dei servizi ed anche in prospettiva di fusione tra Comuni, al fine di continuare ad avere le necessarie risorse per mantenere i servizi alla popolazione.

Pensiamo che il Comune di Candelo non debba guardare passivamente la situazione o peggio ancora subire decisioni di altri e questa mozione poteva essere l'occasione affinché Candelo diventasse il promotore di un nuovo percorso con i Comuni limitrofi per ridefinire la mappa dei servizi in ottica futura e di prospettiva la mappa geografica dei Comuni biellesi

Unica nota positiva è che il Sindaco di Biella, come ha comunicato il Sindaco Gelone in Consiglio, avvierà a breve un incontro con i Comuni limitrofi sul tema della "Grande Biella" e crediamo che aver riportato all'attenzione pubblica il tema con la nostra mozione, sia servito come spinta verso il capoluogo nell'organizzare questo incontro, su cui saremo curiosi di sapere l'esito".

I consiglieri di Candelo Città Possibile Renzo Belossi e Fabrizio Ceria

Ti potrebbero interessare anche:

SU