/ CRONACA

CRONACA | 03 aprile 2021, 13:00

Focolaio alla casa di riposo delle suore di Roppolo, la direzione: "38 contagiati ma le 2 vittime non sono morte per covid"

Tutti contagiati e asintomatici, a parte una o due persone con febbre: "La situazione è sotto controllo e monitorata dall'Asl". Il virus sarebbe stato trasmesso dal personale

Map data ©2021 Google

Map data ©2021 Google

Con 38 su 38 contagiati, la Casa Maria Ausiliatrice di Roppolo ha fatto balzare i casi covid positivi in paese da 10 a 51, in meno di una settimana. Il virus sarebbe stato trasmesso dal personale della struttura e diffuso a ospiti e dipendenti nel giro di pochi giorni. 

A darne conferma è proprio la direzione della casa di riposo delle suore: "Siamo tutti positivi ma la situazione è abbastanza tranquilla e sotto controllo - spiegano -. Non ci sono casi gravi, siamo tutti asintomatici a parte una o due persone con la febbre. La situazione è monitorata dall'ASL, che ha inviato le Usca con le opportune cure tra antibiotici e cortisone". 

Proprio negli ultimi giorni, la struttura ha subito due perdite ma la direzione esclude che le cause siano legate al covid: "A una delle due vittime avevano diagnosticato un male incurabile circa due anni fa. Recentemente, le sue condizioni erano peggiorate e purtroppo anche i medici le avevano dato pochi giorni di vita. L'altra sorella, invece, aveva diversi problemi di salute già da parecchio tempo. L'ultimo tampone che aveva fatto era poi risultato positivo, ma le sue condizioni erano già gravi".

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore