/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 30 marzo 2021, 07:40

L'Alberghiero di Mosso celebra Dante con biscotti molto speciali

dante mosso

L’Alberghiero di Mosso ha voluto celebrare l’anniversario dei settecento anni dalla scomparsa del grande poeta nello stile che più caratterizza il suo percorso professionale unendo tradizione e passione, rigore e fantasia. I docenti e gli allievi del Gae Aulenti di Valdilana hanno pensato e creato un prodotto originale: i “700”.

I “700” sono biscotti speciali che nascono dal desiderio di commemorare in modo creativo e in linea con la tradizione alberghiera, l’anniversario della morte di uno dei più grandi poeti italiani. Tre tipologie di biscotti che vogliono ripercorrere il viaggio di Dante attraverso il mondo dell’oltretomba, nel rispetto del significato della numerologia che ricorre nella Divina Commedia: tre sono i sapori, come sono tre le cantiche, tre le guide, tre le fiere incontrate dal poeta, tre le teste di Lucifero, e così via.

L’ Inferno, biscotto triangolare, preparato con cacao e peperoncino, due ingredienti che si uniscono per dare un pizzico di lussuria al palato. Il Purgatorio, un biscotto a forma di cerchio, dal gusto delicato e leggero all’essenza di arancia e vaniglia. Infine il Paradiso, un biscotto ovale, un sapore raffinato di mandorle e limone. I biscotti saranno presentati in una confezione che ne conterrà nove (tre per ogni tipo), sempre nella tradizione della numerologia dantesca: nove i gironi dell’Inferno , nove le zone del Purgatorio, nove i cieli del Paradiso.

All’interno di ogni scatola vi sarà una piccola pergamena che racconterà la storia e gli ingredienti dei “700”. Anche l’etichetta del prodotto è stata ideata in modo da rendere omaggio al poeta. Il giglio di Firenze, la corona d’ alloro, i versi della Divina Commedia. Con questo progetto il Gae di Mosso entra nell’iniziativa Biella per Dante, promossa dalla città di Biella che prevede una serie di appuntamenti mirati a commemorare l’importante anniversario.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore