/ Regione Piemonte

Regione Piemonte | 29 marzo 2021, 12:30

Tornano in servizio le toelettature per animali

Ordinanza del presidente della Regione: svolgono un ruolo fondamentale per il benessere degli amici a 4 zampe. D'ora in poi potranno restare aperti

Tornano in servizio le toelettature per animali

Da oggi, lunedì 29 marzo, e fino al termine dello stato di emergenza sanitaria, nei periodi in cui sono applicabili alla Regione Piemonte le misure del contenimento del contagio che si applicano in zona rossa è consentita l’attività dei servizi di cura degli animali da compagnia (Codice ATECO 96.09.04), previo appuntamento e autodichiarazione da parte del proprietario che l’animale non convive con persone poste in quarantena o affette da Covid-19. E' quanto contenuto in un'ordinanza che il presidente della Regione, Alberto Cirio, ha firmato in mattinata su proposta del consigliere regionale Andrea Cane che da un anno sta seguendo le problematiche collegate alle toelettature per animali. Attività che, contrariamente a quanto si possa pensare, non hanno solo una finalità estetica ma realizzano una serie di interventi fondamentali per la salute degli animali e dei cani in particolare.

"In queste ultime settimane - sottolinena Cane (Lega Salvini Piemonte) - dopo numerose segnalazioni da parte di operatori del settore, ho fatto in modo che potesse essere garantita la possibilità di apertura per le toelettature, incrociando le direttive anti Covid con i pareri degli esperti del settore veterinario. L'ordinanza, firmata poco fa dal presidente Alberto Cirio dopo numerose consultazioni con la Prefettura e i responsabili dei settori regionale Emergenza Covid 19 e Prevenzione e Veterinaria, parte dal presupposto che l’attività dei servizi di cura degli animali da compagnia sia necessaria per la salute e il benessere degli animali d’affezione e per la sicurezza dei contesti domestici che li ospitano".

Ovviamente i servizi andranno svolti esclusivamente con modalità che non prevedano l’ingresso dei clienti nei locali dell’esercizio e limitino all’essenziale i contatti tra gli addetti e i clienti, tenuti tutti a utilizzare i mezzi di protezione personale anche durante i contatti con l’animale.

"Ringrazio per la collaborazione il presidente Alberto Cirio e in generale l’ufficio di Presidenza della Giunta regionale per l’ottimo lavoro di ascolto e comprensione verso una categoria che attendeva delle indicazioni per poter lavorare in piena sicurezza, al fine di assicurare il benessere e l’igiene dei piccoli amici che accompagnano ogni giorno la vita delle nostre famiglie piemontesi - prosegue Cane -. Ulteriore motivo d’orgoglio è aver avuto la conferma anche dalla Federazione Nazionale Toelettatori che siamo stati tra le prime Regioni in zona rossa ad aver valutato da tempo un’apertura reale nei loro confronti, tramite un'ordinanza precisa e coerente con i pareri epidemiologici".

Dal canto loro, Francesca Larghi e Alessandra Guzzon, rispettivamente vicepresidente e consigliere nazionale referente piemontese della Federazione Nazionale Toelettatori spiegano: "La Fnt in collaborazione con la Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media impresa, dopo aver presentato il protocollo di sicurezza e le prassi igienico sanitarie agli organi competenti per i saloni di toelettatura, ha finalmente ottenuto la riapertura delle toelettature in Piemonte. Auspichiamo che anche tutte le altre regioni seguano l’esempio del Piemonte: un sentito ringraziamento alla Cna e alla Regione Piemonte".

Dal nostro corrispondente di Vercelli - bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore