/ CRONACA

CRONACA | 04 marzo 2021, 10:00

Il "guerriero" sconfitto solo da un male incurabile. Corrado aveva 49 anni ed era padre di tre figli

Tavaglione era molto conosciuto nel Biellese e in tanti stati dell'Africa dove ha studiato e lavorato per anni. Ha combattuto per cinque anni la malattia. Domani i funerali.

Corrado Tavaglione "il guerrirero"

Corrado Tavaglione "il guerrirero"

E' morto il "guerriero" Corrado Tavaglione, aveva 49, ne avrebbe compiuti 50 il 30 marzo prossimo ed era padre di tre ragazzini: Leonardo, Matilda e Francesco. Viveva a Tollegno insieme all'attuale compagna Anna Zanchi. La notizia è rimbalzata subito, nel tardo pomeriggio di ieri 3 marzo, in tutto il Biellese fino all'Africa (Qatar, Emirati Arabi, Iran, Nigeria) dove ha studiato e lavorato per anni. Tavaglione ha iniziato come palombaro nelle piattaforme petrolifere, poi è diventato pilota di robotica subacquea sempre nello stesso campo, fino a conquistarsi il titolo di "guerriero" col soprannome di "Corrambo" nel suo attuale lavoro come tree climber. A Biella, in giro per l'Italia. 

"Un grande amico -racconta in lacrime Fabio Camatel-. Negli ultimi 5 anni siamo stati insieme nelle avventure da boscaioli. Un mentore per me, un padre adorabile, un uomo perfetto. Ha combattuto poi purtroppo quello schifo ha vinto. E' stato un leone durante tutto questo tragitto, durato 5 anni. Una vera roccia. Mai una lamentela. Mancherà alla sua famiglia, a me e a tutti coloro che lo hanno conosciuto".

A testimoniare la sua grande personalità, il suo motto riportato sulla sua pagina social: "Preferisco morire combattendo in piedi che vivere una vita in ginocchio. Non mollare mai!". Corrado Tavaglione lascia in lacrime mamma Chiara, papà Vincenzo, la compagna Anna, i figli Leonardo, Matilda, Francesco, la sorella Michela oltre ai fratelli Fiorenzo ed Edward con le famiglie. I funerali di Corrado Tavaglione si terranno venerdì 5 marzo alle 10 nella chiesa parrocchiale di Tollegno. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore