ATTUALITÀ - 03 marzo 2021, 07:30

A Mongrando riapre il Centro Diurno Alzheimer

centro diurno mongrando

Lunedì 1° marzo ha riaperto il Centro Diurno Alzheimer di Mongrando. Questo servizio di semi-residenzialità, diventato operativo presso la nuova sede, Residenza Ines e Piera Capellaro da febbraio 2019, a causa della pandemia che ha colpiti all’inizio dell’anno scorso, non ha ancora potuto festeggiare il suo primo “compleanno”.

Nell’autunno 2020, ottenuta l’autorizzazione alla riapertura da ASL e Commissione di Vigilanza di competenza, la Fondazione Cerino Zegna si è impegnata per garantire la sicurezza del servizio; molti gli investimenti strutturali, di arredi, organizzativi e logistici al fine di conformare gli spazi ed i momenti di cura degli utenti a tutto quanto richiesto per prevenire il contagio. Ora il servizio riparte con operatori vaccinati ed operativi esclusivamente presso il centro Diurno, screening quindicinale, di personale ed utenti, tramite tamponi rapidi, triage all’ingresso ed utilizzo costante di DPI.

Ad accogliere gli anziani afferenti al servizio, assieme agli operatori, ci sono Nadia Tarantini, Responsabile della Struttura di Mongrando e Nicoletta Bocca, Psicomotricista del Settore Alzheimer della Fondazione Cerino Zegna.

Questa prima settimana prevede l’ingresso scaglionato di 5 utenti, e la riorganizzazione dei trasporti, necessari per molte famiglie che non possono occuparsene direttamente. Lo svolgimento delle attività avverrà nel rispetto del distanziamento sociale, in base ad un calendario giornaliero a più moduli, in modo che gli ospiti possano essere divisi in piccoli gruppi, ognuno dei quali seguirà l’attività a lui più consona, o più di una a rotazione.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

SU