/ EVENTI

EVENTI | 24 febbraio 2021, 10:00

Festival di Sanremo: nuova parata di cantanti ieri in città, ecco Renga, Bugo, Ermal Meta e Casadilego (Foto)

Immancabili, ovviamente, anche i due presentatori: per Amadeus e Fiorello grandi richieste di selfie e autografi ad ogni loro uscita dall’hotel ‘Globo’ dove praticamente ‘vivono’ la loro giornata sanremese, ad eccezione delle prove e di qualche breve passeggiata all’esterno.

Foto Tonino Bonomo

Foto Tonino Bonomo

Nuova parata di cantanti, ieri al Teatro Ariston per le prove del Festival che proseguono fortunatamente senza intoppi e con severi controlli all’ingresso del teatro. I partecipanti alla kermesse canora matuziana si spostano esclusivamente tra l’albergo e l’Ariston, cercando di evitare il più possibile i fan e mantenendo il distanziamento sociale, anche se in alcuni casi questo non avviene.

Ieri si sono susseguiti sul palco, tra gli altri: Francesco Renga, Bugo, Ermal Meta e Casadilego. Immancabili, ovviamente, anche i due presentatori: per Amadeus e Fiorello grandi richieste di selfie e autografi ad ogni loro uscita dall’hotel ‘Globo’ dove praticamente ‘vivono’ la loro giornata sanremese, ad eccezione delle prove e di qualche breve passeggiata all’esterno.

E’ sicuramente una vigilia diversa, quella di questa settimana per il Festival della Canzone che, negli anni passati vedeva una città già viva e in fermento in tutte le sue piazze. Come era previsto, per questa edizione tutto è concentrato prevalentemente all’Ariston, dove vengono mantenuto altissimi i livelli di sicurezza sul piano medico e i controlli sono costanti.

Mentre cresce l’attesa per la gara della prossima settimana, soprattutto tra gli addetti ai lavori, nella città dei fiori c’è un po’ di preoccupazione per l’arrivo degli stessi con il timore che la già difficile situazione legata alla diffusione del Covid, possa ulteriormente aumentare nei prossimi giorni. Da oggi sono infatti scattate le nuove misure prese nell’ordinanza della Regione tra Ventimiglia e Santo Stefano al Mare, tra le quali anche la chiusura delle scuole. (Le foto sono di Tonino Bonomo)

Dal nostro corrispondente a Torino - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore