/ CRONACA

CRONACA | 21 febbraio 2021, 10:00

Liceo Avogadro chiuso per covid, Corradino: "Biella potrebbe diventare zona rossa"

L'annuncio durante un'intervista a Sky Tg24: "Stiamo uscendo faticosamente da una situazione economica pesante e mi auguro che non si arrivi a questo punto perché sarebbe un dramma per commercianti e attività"

Foto Fighera

Foto Fighera

Biella potrebbe diventare zona rossa. Ad annunciarlo è stato il sindaco Claudio Corradino alle telecamere di Sky Tg24, il cui inviato Massimo Postiglione ha raggiunto Biella per un servizio sul Liceo Scientifico.

La scuola risulta chiusa dalla giornata di venerdì, in seguito all'individuazione di due casi di sospetta variante covid. In poche ore l'intero istituto è stato sanificato e in 4 ore più di 700 tra studenti, insegnanti e personale sono stati sottoposti a tampone attraverso le 8 postazioni installate da medici e infermieri Asl all'interno della scuola, in modo da effettuare una media di 100 test ogni mezz'ora.

In caso di accertata variante potrebbero quindi scattare misure molto più drastiche, come ha spiegato il primo cittadino: "Biella diventerà zona rossa e probabilmente anche i comuni limitrofi: dato che i ragazzi vengono da tutta la provincia sarà necessario intervenire rendendo zona rossa almeno metà biellese. Questo provocherebbe una grave ripercussione negativa sull'economia locale: stiamo uscendo faticosamente da una situazione pesante e mi auguro che non si arrivi a questo punto perché sarebbe un dramma per commercianti e attività".

La risposta dovrebbe arrivare entro la giornata di domani, data fissata per l'esito dei tamponi. 

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore