/ CRONACA

CRONACA | 19 febbraio 2021, 14:30

Pralungo piange la scomparsa del suo partigiano "Pellagra" Ennio Facelli

Il ricordo nelle parole della figlia Marinella, del nipote Jacopo e dell'amico Ettore Antoniotti.

Pralungo piange la scomparsa del suo partigiano "Pellagra" Ennio Facelli

Si è spento all'età di 93 anni, Ennio Facelli. Pralungo lo ricorda per il suo impegno sociale e la passione per il calcio, il Torino. Ma Facelli era stato anche il partigiano "Pellagra". "Era il nome che aveva già mio nonno -dice la figlia Marinella-. In quei tempi ha fatto la fame e si mangiava quello che si aveva". 

"Quando vedo le foto di mio nonno -scrive sulla pagina social il nipote Jacopo- di fronte a quel monumento in Piazza Martiri della Libertà penso che abbia avuto di che essere orgoglioso. Penso che non dev’essere stato facile vivere la guerra, sopravviverle. Di mio nonno vorrei solo ricordare che, in giovane età, intorno ai 16/17 anni, fu costretto a rifugiarsi sulle montagne fuggendo al vile posto di blocco nazifascista, salvandosi dalla fucilazione in cui perirono purtroppo i martiri dell’omonima piazza cittadina".

Il ricordo di Ettore Antoniotti. "Se ne è andato Ennio Facelli. Un altro Pralunghese che ha connotato con il suo impegno sociale e la sua passione politica il 'secolo breve' del nostro paese. I ricordi corrono a qualche anno fa, quando salivamo da ragazzini con lui, in tanti (il numero era imprecisato) sulla sua auto per le nostre partite di calcio al sabato o alla domenica. 

La sua auto, quella di Narciso e di tanti altri, erano sempre stracolme di ragazzini e di tanta genuina felicità. In quei campi pieni di buche e con poca erba, lui era là, di fianco al campo, con la sua figura elegante, a farci il tifo, ad incitarci. I ricordi hanno anche la fortuna di essere, molte volte, felici e ti sembra ieri, quando in un lontano Toro-Verona lo abbracciavi con gioia, sulle gradinate del vecchio comunale di Torino, per un gol del suo Toro. Ora sarà sicuramente là, con i suoi Invincibili, a vederli giocare, e vincere, dopo tanti anni. Riposa in Pace Ennio, che la terra Ti sia lieve".

A darne il triste annuncio della scomparsa del "Pellagra" la moglie Etelca insieme ai figli Marinella, Raffaella, Daniele e tutti i nipoti. Questa sera 19 febbraio verrà recitato il Rosario nella chiesa parrocchiale di Pralungo alle 18. Domani, sabato 20 febbraio sempre nella stessa chiesa sarà celebrato il funerale alle 15. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore