POLITICA - 18 gennaio 2021, 11:30

Fratelli d'Italia, Fulvio Chilò nominato responsabile regionale della montagna

chilò fratelli d'italia

Nella giornata di ieri, 17 gennaio, il segretario regionale di Fratelli d'Italia Fabrizio Comba ha provveduto alla nomina di Fulvio Chilò quale responsabile regionale delle politiche della “Montagna e zone disagiate”.

Per Fabrizio Comba “uno dei campi in cui Giorgia Meloni ci ha richiesto di investire è quello del capitale umano. Persone serie e competenti in ogni settore interessato dall’attività politica. Questo sforzo di selezione e miglioramento della nostra classe dirigente sta probabilmente alla base della notevole crescita che ha avuto il nostro partito e che ci porta, all’inizio del 2021, ha vedere all’orizzonte il traguardo simbolico del 20%. Propio in questa logica abbiamo optato nell’ultimo direttivo regionale di nominare Fulvio Chilò come responsabile piemontese della montagna. La scelta è ricaduta su di lui innanzitutto per la sua lunga esperienza di amministratore in una delle aree particolarmente simboliche della montagna. La Valdilana non è solo la montagna che vive di turismo, non è solo la montagna che vive di pastorizia, non è solo la montagna che vive di residenzialità, non è solo la montagna che vive di aziende, non è solo la montagna che vive di sport. E’ l’insieme di queste componenti e questo un mix raro che come partito vogliamo attenzionare e siamo sicuri che le sue iniziative e proposte non possano che essere importanti in molti altri territori montani, piemontesi e italiani. Oltre che come amministratore, Fulvio è stato ideatore e animatore di alcuni eventi sportivi montani di respiro nazionale, quindi potrà portare un contributo importante anche in una delle leve che possono essere azionate per la valorizzazione di questi magnifici territori”.

Per il segretario provinciale di Fratelli d’Italia Biella Cristiano Franceschini “la nomina di Fulvio onora me e tutta la sezione di Biella. L’Italia è montagna. Il 35% del territorio nazionale è montano, più di un terzo e questa percentuale sale ulteriormente se consideriamo solo il Piemonte. Territori magnifici, di grande richiamo, ma disagevoli per raggiungerli, viverci e farci impresa. C’è molto lavoro da fare, penso in particolare ad una fiscalità agevolata per chi vive in montagna come il completamento della Banda Ultra Larga per i comuni che ne sono ancora sprovvisti. Sono temi che Fulvio conosce e che spesso abbiamo studiato assieme: sono sicuro che il suo entusiasmo e la sua tenacia non potranno che giovare alla nostra regione”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

SU