/ Biellese Magico e Misterioso

Biellese Magico e Misterioso | 17 gennaio 2021, 08:00

Biellese magico e misterioso: BRIANCO - Brianch e il “Molin dij brigant”

A cura di Roberto Gremmo

Biellese magico e misterioso: BRIANCO - Brianch e il “Molin dij brigant”

Il ‘Mulino dei briganti’ è il nome d’una via di Salussola che si inoltra nella campagna subito dopo la stazione ferroviaria ed oltre il passaggio a livello. Conduce alla regione baraggiva, attraversa una zona fiabesca e suggestiva di campi e boschi e giunge vicino all’Elf finché s’incontra il canale irriguo Navilotto di San Damiano e dove l’acqua forma una rombante cascata si vedono i resti d’un edificio deruto. È il mulino del Brianco, uno di quelli operanti in passato nella zona.

Da ‘mulino del Brianco’ si è trasformato in covo brigantesco perché il leggendario popolare ha creduto che fosse il covo dove a fine Ottocento si nascondeva Francesco Demichelis, il celebre “Biondin” che, secondo la tradizione rubava ai ricchi per dare ai poveri e che doveva essere catturato dai carabinieri la sera del 7 giugno 1905 mentre partecipava ad una festa campestre alla cascina “Campesio” di San Damiano, dall’altra riva dell’Elf, vicinissima al Mulin (ed ai boschi sacri delle antiche danze pagane).

Come sempre, le leggende hanno un fondo di verità ed anche il nome di “Mulino dei briganti” non è stato dato a caso, perché ancor prima era la base d’azione del famoso brigante piemontese Pietro Mottino, noto come “il bersaglié”, un disertore che veniva nascosto dal contadino Andrea Barra al “Cascinotto della Madonna” dove “cacciava le oche selvatiche, e gli tirava al volo, a palla d’oncia, con un fucile a percussione a due canne”.

Questo articolo é estratto dal nuovo libro “I segreti dei paesi biellesi” per concessione dell’Editore “Ieri e Oggi” (via Italia 22 Biella tel. 015351006 - ierieoggi@tiscalinet.it).

Saremo grati a chi vorrà segnalarci altre realtà del Biellese segreto scrivendo a storiaribelle@gmail.com.

Roberto Gremmo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore