COSTUME E SOCIETÀ - 15 gennaio 2021, 16:00

Salussola, il sindaco promuove le scuole del paese

Manuela Chioda: "Vorrei stimolare tutte le famiglie di Salussola, e non solo, ad iscrivere i loro figli nelle nostre scuole, a credere in questo territorio e far crescere i ragazzi all’interno della loro comunità dove ci sono istituti di grande qualità"

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Fino alle 20 del prossimo 25 gennaio sono aperte le iscrizioni per l'anno scolastico 2021/2022. A Salussola sono presenti il bio nido, la scuola dell'infanzia, e, nell'ambito dell'Istituto Comprensivo di Cavaglià, la scuola primaria e la secondaria di 1° grado. Il sindaco di Salussola, Manuela Chioda, promuove le scuole del suo paese: "Vorrei stimolare tutte le famiglie di questo paese, e non solo, ad iscrivere i loro figli nelle nostre scuole, a credere in questo territorio ed a far crescere i ragazzi all’interno della loro comunità dove ci sono istituti di grande qualità". 

"Per noi ha l'istruzione ha la precedenza - continua il primo cittadino - perchè vogliamo far crescere i nostri giovani legati al proprio territorio, alla propria cultura. Per questo ci siamo tanto impegnati con gli investimenti per strumenti informatici e di miglioramento dello stabile scolastico. Con l’istituto comprensivo di Cavaglià per le elementari e le medie, con la scuola dell'infanzia e l'asilo privato, presenti sul nostro territorio, stiamo costruendo dei percorsi che comprendano delle strategie dove la continuità didattica sia il fulcro del nostro agire, dove il confronto continuo, l’aggiornamento del personale sia la normalità, dove l’educazione e l’amore dello studio come scoperta del mondo sia la priorità".

La scuola dell’Infanzia San Domenico Savio di Salussola accoglie bambini dai 12 mesi ai 6 anni. "Questa scuola - spiega  Manuela Chioda -  ben si sposa con il concetto di continuità didattica sul territorio. La scuola materna offre attività e laboratori adatti ai bambini dai 3 ai 6 anni utilizzando anche la didattica all’aperto con un’aula creata nel cortile della scuola. Al suo interno accoglie anche i bambini più piccoli grazie al micronido per i bambini dai 12 mesi e con la sezione Primavera per i bambini dai 2 anni. E’ anche presente nel territorio il bio nido di Vigellio, è una micro comunità e si occupa di bimbi piccoli e si adatta alle esigenze delle madri dell’era moderna". 

Lodi dal sindaco anche per le scuole dell'Istituto Comprensivo di Cavaglià. "La scuola primaria - afferma Chioda - si occupa di bambini utilizzando metodi educativi innovativi, utilizzando la didattica all’aperto dove possibile e così facendo, fa conoscere l ‘ambiente circostante, si instaura un rapporto particolare tra gli alunni e gli insegnanti e si  stimola la conoscenza del territorio. La scuola secondaria presto sarà pronta per la didattica per ambiente di apprendimento (DADA), progetto molto ambizioso ed il primo in Italia, fortemente voluto dalla preside dell’istituto comprensivo di Cavaglià e presto verrà presentato come progetto pilota, ad esempio per altre scuole italiane. I progetti e la voglia di fare non manca, ora ci sono le restrizioni legate alla pandemia, ma presto si arriverà alla normalità e tutto questo prenderà forma grazie ai ragazzi, i voi genitori che siete i primi educatori, alle insegnanti ed a tutta la comunità che crede nelle sue scuole come fucine per formare menti e nuovi adulti responsabili. Iscrivere i vostri figli vuol dire credere nelle nostre scuole, vuol dire far crescere Salussola!".

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

SU