/ CRONACA

CRONACA | 13 gennaio 2021, 17:45

Truffa messa a segno da 8 mila euro. Indagano i Carabinieri di Biella

Il fatto è avvenuto nella serata di ieri 12 gennaio.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Hanno usato uno dei soliti modus operandi: una telefonata di avviso che la figlia ha avuto un incidente e nel quale una persona era deceduta. A quel punto viene fatto parlare uno pseudo avvocato che ha messo al corrente cosa sarebbe potuto accadere nel caso non venisse pagata una determinata somma, ovvero un possibile arresto del proprio caro. 

E così, ieri sera 12 gennaio, la telefonata di due truffatori è giunta nell'abitazione di una 90enne residente a Ronco. L'anziana, agganciato il telefono, presa dall'emozione e dall'ansia, ha subito racimolato denaro e gioielli e li ha consegnati all'appuntamento, avvenuto poco dopo la telefonata. Il danno si aggira intorno agli 8 mila euro. Indagini aperte da parte dei Carabinieri di Biella. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore