COSTUME E SOCIETÀ - 28 novembre 2020, 16:25

Barbero ricorda Maradona sul Tg3 dalla Biblioteca di Biella: “Avuto privilegio di veder nascere leggenda”

barbero maradona

Visita a sorpresa alla Biblioteca Civica di Biella. Nella mattinata di ieri, 27 novembre, è andato in onda uno speciale dedicato alla figura di Diego Armando Maradona per l’edizione delle 19 del Tg3.

A commentare l’indimenticabile campione argentino lo storico Alessandro Barbero dal piano superiore della biblioteca. “Abbiamo avuto questo privilegio. Vedere come nascono leggende che forse dureranno nei secoli – ha spiegato Barbero nel servizio di Alvise Losi – L’uomo grande, segnato dagli dei, ma colpito anche in modo negativo che, in qualche modo, sciupa il proprio dono, che si autodistrugge”.

Nel suo intervento, Barbero lo ha definito “il poeta maledetto, se vogliamo: è stato uno delle ultime incarnazioni di questo tipo di archetipo. Maradona ha davvero incarnato l’idea che chi ha troppo genio in qualche modo lo paga”. Barbero si dice colpito da “chi dice oggi ‘ma in fondo Maradona era criticabile, non dovremmo piangerlo troppo e soprattutto esaltarlo troppo’. Ma anche Achille era pieno di difetti, anche Orlando ne aveva già prima di diventare Furioso. Maradona non era biondo, forse non era neanche bello, e tuttavia merita di essere messo a confronto con gli eroi dell’antichità”.  

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

SU