/ EVENTI

EVENTI | 21 novembre 2020, 07:30

Oggi la Festa dell’Albero: piccoli gesti concreti in difesa dei nostri alberi

Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta dedicano la 26° edizione della campagna all’importanza degli alberi nella prevenzione al dissesto idrogeologico.

Oggi la Festa dell’Albero: piccoli gesti concreti in difesa dei nostri alberi

Anche quest’anno, il 21 Novembre, Legambiente rinnova l’impegno per la tutela del nostro grande patrimonio verde fatto di parchi urbani, aree boschive e milioni di alberi che difendono il nostro territorio dalla perdita di biodiversità, dai fenomeni climatici estremi, dalle emissioni di CO2.

Il difficile momento storico in cui stiamo vivendo non permetterà lo svolgimento di celebrazioni ed iniziative di piazza insieme agli studenti delle scuole, alle amministrazioni e alle diverse associazioni presenti sul territorio. Tuttavia, Legambiente desidera dare risalto e testimonianza alle azioni che ogni singolo cittadino potrà realizzare in autonomia per la Festa dell’Albero attraverso la campagna social #VasiComunicanti, la fornitura alle scuole di un kit didattico ricco di spunti, riflessioni e laboratori dedicati al nostro amico verde e momenti di formazione ed approfondimento online sulle tematiche proprie della campagna.

“Quest’anno dedichiamo la Festa dell’Albero alla prevenzione del dissesto idrogeologico, alla luce delle recenti alluvioni avvenute in Piemonte lo scorso 21-22 ottobre – dichiara Federica Sisti, responsabile campagne di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta- I nostri alberi giocano un ruolo chiave nella difesa del territorio, ancor più ora che, a causa dell’azione sinergica dei cambiamenti climatici, dell’urbanizzazione e del consumo di suolo, i fenomeni meteorologici estremi come le alluvioni sono sempre più frequenti e intensi, provocando danni ai centri abitati, creando sfollati e feriti. Ogni cittadino, nella sua quotidianità, a casa, a scuola o a lavoro può far sentire la propria voce attraverso piccoli gesti concreti per l’ambiente”.

“Non abbiamo voluto rinunciare ad una campagna che riteniamo fondamentale – conclude Alice De Marco, Direttrice di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta – e che coinvolge da sempre in maniera attiva e propositiva i nostri nuclei territoriali. Saranno numerose, infatti, le azioni portate avanti dai Circoli di Legambiente, nel rispetto della normativa vigente e della salute di tutti. Che si tratti di azioni “virtuali” o fisiche, alla luce dei recenti avvenimenti che hanno colpito duramente il Piemonte e non solo, Legambiente tutta ha voluto ancora una volta segnare la centralità del tema “dissesto idrogeologico” all’interno di una discussione più ampia sui cambiamenti climatici e sui metodi di mitigazione”. 

comunicato legambiente - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore