/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 21 novembre 2020, 11:41

Candelo si illumina di verde per la Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

I pensieri del sindaco Paolo Gelone, del suo vice Gabriella Di Lanzo, l'assessore alle politiche sociali Selena Minuzzo, l'assessore alla gentilezza Lorena Valla e la consigliera delegata alle pari opportunità Erika Vallera

Candelo si illumina di verde per la Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

L’Amministrazione Comunale di Candelo ha colto l’invito di ANCI di illuminare per la sera del 20 novembre un monumento o edificio cittadino. Ad essere illuminato con una luce verde, colore scelto perché richiama il concetto di vitalità, è stato il Palazzo Comunale. “Un gesto simbolico ma importante - commenta il sindaco Paolo Gelone - per testimoniare la condivisione nell'Amministrazione di un tema centrale per la comunità: la cura dei più piccoli. Soprattutto in un momento storico così difficile”.

Gli fa eco il vicesindaco Gabriella Di Lanzo, assessore all'istruzione: “La giornata simbolo di oggi è un'occasione per ricordare l'importanza di dedicare energie e progettualità alla cultura dell'infanzia e alla qualità educativa. I più piccoli rappresentano la ricchezza della nostra comunità, contribuire a sviluppare la personalità e il loro potenziale deve essere, oggi più che mai, il nostro faro”.

Alla celebrazione si unisce anche l'assessore alle politiche sociali Selena Minuzzo: “In questo 2020 e in questo particolare momento storico, occorre non dimenticare cosa significa essere bambino oggi al tempo del Covid e cosa significa per loro vivere un presente così incerto e difficile. Oggi ancor di più dobbiamo sforzarci a tutelare i diritti di tutti i bambini, che non vanno considerati "sospesi" in nome della tutela della salute, ma, al contrario, difesi con tutte le energie possibili. Invito tutti coloro che vivono o lavorano con i bambini a tutelare anche la loro salute psico-fisica. Dobbiamo proteggere il diritto alla speranza dei più piccoli per aiutarli davvero ad affrontare meglio il loro domani”.

L'assessore alla gentilezza Lorena Valla sostiene che “I più’ piccoli hanno bisogno di essere amati, accuditi e protetti, non soltanto attraverso i gesti ma anche attraverso le parole. Messaggi di incoraggiamento, di comprensione, anche di monito se serve ma sempre utilizzando un atteggiamento gentile per arrivare al cuore e alle menti dei nostri ragazzi”. Conclude la consigliera delegata alle pari opportunità Erika Vallera: “Questa giornata pone al centro i diritti dei minori ma affinché trovino piena attuazione occorre garantire loro pari opportunità, indipendentemente dal luogo di nascita, dalla famiglia di origine, da situazioni di disabilità, di disagio sociale o vulnerabilità”.

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore