/ Basso Biellese

Basso Biellese | 19 novembre 2020, 07:40

A Viverone il Comune parla “sociale”

L’Amministrazione si fa carico degli aumenti della mensa scolastica ed eroga bonus bebè, borse di studio, e contributi per il centro estivo. Pubblicato il bando per il bonus spese natalizie.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Il Comune di Viverone parla “sociale” con tante iniziative in favore delle famiglie.

In questa direzione la decisione della giunta comunale di aumentare la dotazione del fondo di solidarietà finalizzato ad erogare pacchi spesa alle famiglie in difficoltà a seguito del prolungarsi della pandemia dovuta al coronavirus.

Sempre la giunta ha deliberato di assorbire, nel bilancio comunale fino a fine anno, gli aumenti della retta dei pasti delle scuole dell’infanzia e primaria del paese, operati dalla società gestrice del servizio per i maggiori costi di gestione causa pandemia. “Anche per il prossimo anno – afferma il sindaco Renzo Carisio – stiamo valutando su una nostra compartecipazione all’aumento dei pasti richiesto dal gestore”.

Comune attivo anche sul fronte bonus, contributi e borse di studio. Oltre ai bonus bebè, è stato pubblicato il bando per richiedere il bonus spesa del valore di 200 euro per le feste natalizie. Inoltre, grazie all’adesione da parte specifico bando ministeriale, nei prossimi giorni saranno distribuiti, tramite l’Associazione Free Time, i contributi alle famiglie dei ragazzi che hanno frequentato il centro estivo organizzato dal comune con la collaborazione della associazione stessa.

In tema di borse di studio, lo scorso 2 novembre la commissione giudicatrice della borsa intitolata a Teresa Bartoldo ha premiato Matilde Monti, studentessa del primo anno presso la scuola secondaria di Cavaglià, promossa con 10/10 e lode; Lucrezia Mor, che ha superato la terza Liceo Scientifico Carlo Botta di Ivrea con la media di 9.08/10; Stefano Tarello, anche lui promosso in terza superiore all’ ITIS Galileo di Santhià con la votazione di 8/10; e Giovanna Tarello, diplomata all’'I.I.S. Gae Aulenti di Cavaglià con la votazione di 100/100.

In ambito sociale, l’unica nota stonata di questo periodo è la chiusura, causa disposizioni covid, del Centro di Documentazione del Lago di Viverone, che rimarrà chiuso fino a nuove disposizioni.

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore