/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 18 novembre 2020, 08:46

“Biella letteratura e industria”: Gran finale in diretta streaming e social

Sabato 21 novembre la cerimonia conclusiva della XIX edizione del premio con la vincitrice Maria Paola Merloni, Luca Ricolfi, Giulio Tremonti, Christophe Bonneuil, Jean Baptiste Fressoz, e la partecipazione straordinaria di Romano Prodi e Luigi Abete

in alto, al centro, la vincitrice Maria Paola Merloni - Foto di repertorio

in alto, al centro, la vincitrice Maria Paola Merloni - Foto di repertorio

Sabato 21 novembre alle 17 si terrà la cerimonia conclusiva della XIX edizione del Premio Biella Letteratura e Industria visibile in diretta streaming dal sito www.premiobiellaletteraturaindustria e dalle pagine Facebook e YouTube del Premio.

L’incontro sarà inoltre trasmesso da Rete Biella TV, Alpi Tv e Tele Biella sui canali 91 e 190 del Digitale terrestre.  

Molti i collegamenti con personalità della politica e della cultura per questa serata di premiazioni di tutte le sezioni del Premio, presieduta da Paolo Piana presidente del premio Biella Letteratura e Industria.  

Prevista la partecipazione straordinaria di Luigi Abete e Romano Prodi che interverranno con un contributo su Vittorio Merloni, protagonista dell’opera di Maria Paola Merloni, Oggi è già domani. Vittorio Merloni vita di un imprenditore (Marsilio) vincitrice del Premio Biella Letteratura e Industria XIX edizione

Maria Paola  Merloni racconta la storia del padre e della sua azienda, una testimonianza viva, un modello di ispirazione per il coraggio delle scelte, la passione per il lavoro e la responsabilità verso il bene collettivo.

A moderare la serata e a intervistare i protagonisti dell’incontro è stato chiamato Matteo Caccia, autore e conduttore del programma di Radio24 “Linea d’ombra”.  

Il persistere dell’emergenza sanitaria ha imposto la conferma di un format, già sperimentato con successo negli appuntamenti passati di questa edizione del Premio, in cui si è voluto coniugare creatività e sicurezza e garantire l’interazione tra pubblico e autori, seppure in forma virtuale. Ecco dunque che anche per questa cerimonia conclusiva sono previsti collegamenti con autori, autorità, lettori e studenti.

La Giuria del Premio Biella Letteratura e Industria presieduta da Pier Francesco Gasparetto e composta da Claudio Bermond, Paolo Bricco, Paola Borgna, Loredana Lipperini, Giuseppe Lupo, Sergio Pent, Alberto Sinigaglia e Tiziano Toracca ha decretato il vincitore di questa XIX edizione dedicata alla Saggistica.  

Le altre sezioni.

Il PREMIO GIURIA DEI LETTORI è stato assegnato a Luca Ricolfi per La società signorile di massa (La nave di Teseo) in cui l’autore introduce una nuova, forse definitiva, categoria interpretativa, che scardina le idee correnti sulla società in cui viviamo. La Giuria dei lettori è composta dai membri dell’Associazione culturale L’Uomo e L’Arte che dal 2006 ha istituito “Il Circolo dei Lettori di Biella”  

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA a Giulio Tremonti, PER Le tre profezie. Appunti per il futuro (Solferino Libri) Per fare luce nel grande disordine che oggi investe le nostre vite, Giulio Tremonti prende spunto da tre profezie che emergono dal profondo della storia. Tre chiavi di lettura che l’autore, già anticipatore di paure e speranze dei nostri tempi, intreccia con la personale esperienza di studioso e di protagonista della politica. 

PREMIO OPERA STRANIERA a Christophe Bonneuil e Jean Baptiste Fressoz, autori del saggio La terra, la storia e noi. L’evento antropocene (Treccani). Rifiutando la narrazione ufficiale e in parte autoassolutoria di una specie umana che, inconsapevole delle sue azioni, ha turbato gli equilibri della Terra, Bonneuil e Fressoz tracciano la prima storia critica e politica dell’Antropocene. La loro esplorazione dei fattori economici e sociali alla base del cambiamento climatico fornisce strumenti che propongono un insieme di connessioni e collegamenti che semplificano e aprono gli occhi.  

Premio Lions Bugella Civitas per la Migliore recensione a Giorgio Melis per la sua recensione a Demofollia (La nave di Teseo) di Michele Ainis.  

Le letture dei brani tratti dalle opere vincitrici saranno a cura di Teatrando.  

Il premio Biella Letteratura e Industria da sempre sostiene un dialogo stretto con i giovani e le istituzioni scolastiche.  A ogni edizione infatti si affianca anche il Concorso Scuole, rivolto agli studenti degli istituti superiori del Piemonte, che quest’anno ha per titolo “una domanda per autore”.

Il concorso è sostenuto dal Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale Biellese, l’Ufficio Scolastico provinciale di Biella, la Provincia di Biella e Videoastolfo. 

Gli studenti sono stati invitati a formulare una domanda da rivolgere a uno dei finalisti dell’edizione 2020 del Premio Biella Letteratura e Industria, previa lettura delle opere in concorso.

Oltre cinquanta le domande pervenute e sabato 21 novembre scopriremo i vincitori a cui andranno i premi a partire da 600 euro per il primo classificato, 400 euro per il secondo e 200 euro per il terzo. Confermato anche il sostegno al concorso dal Rotary Club Viverone Lago che assegnerà un premio aggiuntivo di euro 300 al primo classificato.  

Il Premio Biella Letteratura e Industria, rappresenta un unicum in Italia che da 19 anni ricerca e premia opere che uniscono l’indagine sul mondo industriale all’istanza letteraria e che si pongono specificamente l’obiettivo di raccontare modelli di trasformazione della società italiana con riferimento generale alla realtà socioeconomica e alla cultura dell’impegno, del rischio di impresa, dei valori come l’imprenditorialità. Il Premio è destinato a un’opera di autore italiano o straniero in traduzione italiana e ad anni alterni premia opere di Narrativa o Saggistica.

In questa edizione 2020 il premio è stato assegnato ad un’opera di saggistica pubblicata tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2019. All’autore dell’opera vincitrice verrà assegnato un ulteriore premio di Euro 5.000, in aggiunta a Euro 1.000 ricevuti da tutti i finalisti.

Il “Premio Biella Letteratura e Industria”, è promosso e finanziato da Città Studi Biella con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e del Comune di Biella, nell’ambito delle iniziative di Biella Città Creativa dell’Unesco. Collaborano al Premio il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale Biellese, l’Associazione l’Uomo e l’Arte, Teatrando, la compagnia Carovana e la Società Dante Alighieri. Dal 2016 il Premio ha come partner i Rotary Club del Biellese e, dal 2019, il Lions Bugella Civitas. Il Premio è sponsorizzato dalla ditta Lauretana, dalla società di servizi Yukon, dall’azienda tessile Vitale Barberis Canonico, dal Banco BPM e dalla società di comunicazione OrangePix. Sponsor tecnici degli eventi on-line: Number One e Nicolò Caneparo.

L’iniziativa rientra nella Settimana della Cultura di Impresa, manifestazione nazionale promossa da Confindustria.

Comunicato Stampa Premio Biella Letteratura e Industria - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore