/ Cronaca dal Nord Ovest

Cronaca dal Nord Ovest | 27 ottobre 2020, 08:46

Proteste anti-Covid a Torino, Polizia arresta dieci persone

Scontri in centro, i manifestanti sfasciano le vetrine e saccheggiano i negozi.

covid proteste torino

Dieci arresti e quattro denunce da parte della Polizia. É il bilancio dei disordini avvenuti ieri sera a Torino, durante una delle due manifestazioni di protesta (quella organizzata in piazza Castello) contro le misure anti-Covid decise da Governo e Regione.

Si tratta di due cittadini egiziani, uno dei quali minorenne, accusati di furto aggravato ai danni del negozio Gucci e resistenza aggravata. Due italiani sono stati arrestati per resistenza aggravata, mentre un terzo per tentato furto aggravato ai danni del negozio Louis Vuitton e resistenza aggravata. Due soggetti denunciati hanno preso parte anche loro al saccheggio. A questi si aggiungono cinque arresti della Digos, che ha anche denunciato due persone.

Fuoco, fiamme e vetrine rotte nel centro di Torino. La rabbia dei manifestanti che ieri notte hanno messo a ferro e fuoco il centro si è riversata contro i negozi di via Roma e delle vie limitrofe. Devastati i negozi di Gucci, Hermes, Geox e la Apple, oltre che i dehors del Cambio e di altri locali. I manifestanti hanno saccheggiato i negozi, rubando diversi capi d’abbigliamento: la polizia non è riuscita a intervenire per tempo e ha ripreso il controllo di via Roma solo a saccheggio completato. Sul posto presente la Digos, che ha effettuato filmati che potrebbero rivelarsi decisivi per individuare i responsabili.

Dai corrispondenti di Torino - g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore