/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 26 ottobre 2020, 15:16

Biella, stop a stagione teatrale e eventi in biblioteca e museo. Gaggino: “Danno incalcolabile, ma non ci arrendiamo”

teatro biella

A seguito della pubblicazione del nuovo Dpcm l’assessorato alla Cultura e agli Spettacoli della Città di Biella è costretto ad alzare bandiera bianca per una serie di eventi che, nel rispetto del distanziamento sociale, si era cercato di promuovere seppur in forma ridotta.   Con la chiusura di tutti i teatri su scala nazionale, Comune di Biella assieme ai gestori del Contato del Canavese che si occupano della programmazione del teatro Sociale Villani sono costretti ad annunciare la sospensione della stagione “Biella in scena” che era stata pubblicata solamente la scorsa settimana.  

E’ da intendersi rinviato a data da destinarsi anche l’evento alla Biblioteca Civica “Disegnare un mito – Il Signore degli Anelli e Piero Crida” in programma giovedì 5 novembre (alle 18,30), valevole come appuntamento a sostegno del festival #fuoriluogo che quest’anno si svolgerà solamente in versione telematica.   Saltano anche le iniziative di trekking organizzate dall’assessorato al Turismo nella giornata del 31 ottobre e inserite nell’ambito della XVII Giornata Nazionale del Trekking Urbano.   Le limitazioni non escludono le attività collaterali del Museo del Territorio. E’ da specificare che le visite a museo e mostre restano consentite. Ma saltano gli eventi: sono annullati i “laboratori di acquerello” nelle date del 29 ottobre, 5, 12 e 19 novembre; i “30 minuti al museo – incontro con il conservatore” del 13 novembre; il workshop “Antiche tecniche tra arte e archeologia” dell’8 novembre.  

L’assessorato alla Cultura in queste ore sta valutando l’opportunità di proporre qualche spettacolo o evento in streaming, ma bisognerà affrontare lo scoglio dei costi e dell’eventuale disponibilità delle compagnie.   Dice l’assessore alla Cultura Massimiliano Gaggino: “Come volevasi dimostrare il Comune di Biella, come tante altre realtà, si è prodigato per cercare di realizzare una stagione teatrale e un calendario di eventi ma questo Governo è arrivato al punto di bloccare ciò che già aveva limitato fortemente. Questo però non ci ferma, lavoriamo per il futuro e per il presente proveremo a ragionare per la realizzazione di qualche evento in streaming. Per anticipare i tempi sto già facendo delle riflessioni anche sul carnevale. Rivolgo la mia vicinanza e il sostegno a tutti coloro che operano e lavorano nel mondo della cultura e dello spettacolo, a partire dagli amici del Contato del Canavese, in queste condizioni è impossibile lavorare ma dobbiamo lottare assieme per superare questo momento”.  

Il Comune di Biella raccoglie il grido di dolore dei rappresentanti del Contato del Canavese: “La nostra associazione e l’amministrazione avevano deciso di provare a realizzare una stagione per farci sentire vivi, per riaprire il teatro Sociale, per dimostrare la volontà di resistere, di andare avanti, in sicurezza. Invece il Dpcm ha deciso di chiudere tutti i teatri, non serve infuriarsi perché quando è troppo è troppo. Ma sappiate che le emozioni non si chiudono e siamo certi che ci ritroveremo”.                              

Redazione g. c.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore