/ CRONACA

CRONACA | 16 ottobre 2020, 18:19

Carabinieri fermano truffatori in azione. Denunciate due donne e un uomo

Avevano già colpito in un'enoteca e in una pescheria.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Stavano girovagando nel primo pomeriggio di ieri tra Cavaglià e Viverone. Telefonavano ad un commerciante, facendo finta di conoscerlo e di essere clienti abituali e facendosi tenere da parte la merce, dicendo che sarebbe poi passato un parente a ritirarla e che il pagamento sarebbe avvenuto il giorno seguente.

Dopo aver colpito un'enoteca ed una pescheria però, sono stati fermati dai Carabinieri del comando stazione di Cavaglià che nel corso di mirato servizio di controllo del territorio per la prevenzione di furti e truffe, avevano notato l'auto come sospetta. Poco prima di presentarsi da un altro esercente, per mettere in scena il medesimo teatrino, i militari hanno fermato il mezzo con a bordo i tre truffatori ed hanno proceduto alla loro identificazione.

Visti i precedenti specifici hanno voluto approfondire la questione, scoprendo quanto stava avvenendo. I tre, due donne ed un uomo, tutti con precedenti e provenienti dal vercellese, sono stati così denunciati per tentata truffa in concorso e agli stessi è stato notificato anche il foglio di via obbligatorio, emesso dal questore di Biella a seguito della richiesta del comando dell'Arma.

Redazione - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore