/ CRONACA

CRONACA | 15 ottobre 2020, 16:46

Relax per un clandestino in un hotel di Viverone. Arrestato dai Carabinieri

Ieri le manette oggi il processo per direttissima.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Voleva solo trascorrere qualche giorno di relax con la sua compagna sulle rive del lago di Viverone, o almeno questo era il programma originario, ma è finito in manette. Questa la storia insolita che ha coinvolto un albanese di 25 anni, con diversi precedenti, arrestato nella mattinata di ieri dai Carabinieri della stazione di Cavaglià.

I militari dell'arma, accertata la presenza in questo noto hotel di viverone di un soggetto poco raccomandabile hanno subito eseguito dei controlli e approfondendo sempre più il passato del giovane uomo hanno scoperto che era già stato destinatario di espulsione e contestuale accompagnamento alla frontiera nel 2017. Lo stesso non sarebbe potuto rientrare sul territorio nazionale fino al 2022.

I Carabinieri hanno quindi immediatamente proceduto all'arresto in flagranza di reato per clandestinità. Questa mattina, dopo una notte passata nella cella del comando di via Rosselli, si è tenuto il processo per direttissima, dove l'arresto è stato convalidato e il soggetto sottoposto all'obbligo di firma con presentazione alla P.G.  

Redazione - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore