/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 15 ottobre 2020, 12:22

Skilland fa il punto sul primo anno di attività e rilancia con nuovi appuntamenti

I risultati del primo anno di operatività del progetto Skilland, un’anticipazione delle prossime iniziative per giovani e adulti e la presentazione delle orientatrici e orientatori formati negli scorsi mesi e che si occuperanno ​​dell’orientamento dei bambini e ragazzi biellesi

Skilland fa il punto sul primo anno di attività e rilancia con nuovi appuntamenti

Un anno vissuto intensamente quello del Progetto Skilland: il lancio ad ottobre 2019 e l’attivazione di un’ampia proposta di iniziative, poi il lockdown e la conversione al digitale diseminari, eventi e consulenze personalizzate, ma con un bilancio finale estremamente positivo. In occasione dell’incontro del Tavolo di Coordinamento del 14 ottobre, che vede al suo interno oltre 30 Partner, sono stati resi noti i numeri che restituiscono un’immagine dell’efficacia di Skilland in termini quantitativi: 1 Centro di Orientamento Skilland in presenza ed on line; 345 ragazzi/e coinvolti in percorsi individuali, laboratori orientativi; 74 genitori coinvolti in incontri individuali e di piccolo gruppo; 92 insegnanti, educatori coinvolti in attività formative; 1 Tavolo di coordinamento con funzione di coordinamento e monitoraggio; 1 Hub di progetto con Funzione di innovazione e sviluppo; 1 Commissione di ragazzi e ragazze con Funzione propositiva; 1 Equipe orientativa e una Comunità professionale di Orientatori; 1 KIT strumenti orientativi innovativi dedicati ai ragazzi alla scoperta del Talento; 1 SETTIMANA sul Talento con Storie in cameretta; 7 incontra il Talento con giovani professionisti del territorio; 2 testi teatrali pronti da mettere in scena (il primo sarà il 24 ottobre). E ancora 1 Corso di Alta Formazione per orientatori; 2 Corsi “Alla scoperta del Talento”; 1 Tour nelle imprese con gli Insegnanti (da concludere).

“Il progetto SkilLand rappresenta un importante investimento della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella per il futuro del territorio - ha dichiarato ​Franco Ferraris, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ​- Individuare e valorizzare i talenti precoci dei nostri ragazzi è la chiave per costruire un futuro di sviluppo e inclusione. La creatività è l'elemento alla base di questo progetto, per questo è stato inserito come particolarmente qualificante nel dossier Unesco".

“Quella di oggi è un’occasione importante per un duplice motivo - ha dichiarato ​Enrico Pesce​ del Consorzio Il Filo da Tessere - fare il punto della situazione su un progetto di investimento sui giovani che coinvolge tutto il territorio e la consegna degli attestati del corso di alta formazione sull’orientamento che ha visto una partecipazione multidisciplinare e diversificata nella provenienza. Due presupposti fondamentali per creare la comunità educante”.

In occasione dell’incontro è stato inoltre presentato il sito web di Skilland, che costituirà un importante spazio di informazione e approfondimento rispetto alle iniziative promosse dai partner del progetto e offrirà inoltre la possibilità di ​restare aggiornati sulla fitta agenda di appuntamenti ed attività ​dedicati ai differenti destinatari (studenti, genitori, comunità educante). Al termine dell’incontro sono stati inoltre consegnati gli attestati ai partecipanti del corso di Alta Formazione ​"Tecniche di Orientamento scolastico - Orientamento precoce"​​ organizzato e gestito nell’ambito delle attività del progetto Skilland che è giunto alla sua ​​conclusione e che si avvale del riconoscimento Regionale e del Miur.

Con la conclusione del percorso prende il via l’attività della ​Comunità professionale di Orientatori ​che opererà nell'ambito di Skilland e resterà una preziosa risorsa per il Biellese:​​ i progetti elaborati dai corsisti ​saranno infatti realizzati ​entro il 2022. I corsisti che hanno concluso il percorso sono: Vito Daniele Balice (I.I.S. Eugenio Bona), Paolo Celoria (Regione Piemonte), Anna Cinguino (Cooperativa Sociale Maria Cecilia Onlus), Federica Cogato (I.C. Vigliano Biellese - Scuola Primaria di Vigliano Amosso), Gianluca Coppa (Diocesi di Biella - Progetto Policoro), Sara Corrado (Domus Laetitiae - Società Cooperativa Sociale di Solidarietà Onlus), Adele Fioravera (Cooperativa Sociale Tantintenti Onlus), Elena Foglia (Cooperativa Sociale Maria Cecilia Onlus), Lucia Fumai (Cooperativa Sociale Tantintenti Onlus), Roberta Gremmo (Domus Laetitiae - Società Cooperativa Sociale di Solidarietà Onlus), Cinzia Mancin (Cooperativa Sociale Maria Cecilia Onlus), Laura Marampon (I.C. Vallemosso-Pettinengo - Scuola Secondaria di I grado Valle Mosso), Roberta Melon (Cooperativa Sociale Tantintenti Onlus), Selena Minuzzo (Anteo Impresa Sociale Cooperativa), Bruna Ramella Pralungo (I.C. San Francesco d'Assisi Biella - Scuola Primaria), Katia Ramella Pralungo (Associazione ABC Onlus), Vanna Ronzani (Unione Industriale Biellese), Marika Siviero (I.C. Candelo-Sandigliano - Scuola dell'Infanzia), Maria Grazia Summa (I.C. San Francesco d'Assisi Biella - Scuola Secondaria di I grado).

Il corso di Alta Formazione è una delle attività di Skilland, progetto co-finanziato da: Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e Banca Simetica. Skilland promuove percorsi, attività e strumenti innovativi di orientamento precoce rivolti a bambini e bambine, ragazzi e ragazze tra gli 8 ed i 17 anni.

 

Comunicato Stampa Skilland - bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore