SPORT - 14 ottobre 2020, 12:24

Pioggia di medaglie, Rhythmic School stellare FOTO

ginnastica ritmica

Tre ori, due argenti ed un bronzo: questo il bottino delle RSgirls nel week end. Staff genitori da premio Nobel per l’organizzazione inappuntabile delle due giorni di gara resa estremamente complessa a causa delle normative anti Covid-19, attualmente in vigore e giustamente applicate per la salvaguardia della salute di tutti gli intervenuti.

Nel week end scorso la Rhythmic School ha organizzato presso il Palasport di Candelo due gare valide per il campionato regionale FGI Silver allieve. Settantadue sono state le atlete a contendersi il podio nel livello LB il sabato, mentre la giornata di domenica ha visto in pedana settantatre ginnaste a misurarsi per i vertici delle classifiche LD ed LE.

Le RSgirls in gara nel livello LB, tutte impegnate a corpo libero e cerchio, ha visto ottenere un ottimo secondo posto a Giulia Bocci nella categoria A3 ed un altrettanto fulgido terzo posto ad Alessia Botto Steglia nella A4. Ha gareggiato bene in entrambi gli esercizi anche Ilaria Giabardo ottenendo un settimo posto, per la verità un po' strettino, mentre è giunta quindicesima Esther Sales Neto con un ottimo corpo libero ma con un cerchio macchiato da qualche errore di troppo che le ha impedito di salire ulteriormente la classifica, entrambe impegnate nella categoria A3. Al debutto, nella A1 Iris Marchesi che ha dimostrato ottime potenzialità, ma non ancora in grado di portare in gara quello che già riesce a fare in allenamento, per lei un undicesimo posto con ampissimi spazi di miglioramento.

La prima a scendere in pedana il giorno dopo è stata Elena Pavanetto nel livello LD, ha effettuato in gara esercizi a corpo libero, fune e palla; i primi due perfetti, il terzo con qualche sbavatura, ma che non le ha impedito di vincere con pieno merito la categoria A1. A seguire, il livello LE, quello più difficile, in pedana nella categoria A1 Ginevra Bravaccino ed Emma Bragante impegnate entrambe a corpo libero e palla, terzo attrezzo per Ginevra la fune mentre Emma ha portato il cerchio. Entrambe hanno eseguito con rara grazia e maestria tutti tre gli esercizi, incantando la giuria e distanziando la terza classificata di quasi 10 punti, un enormità.

Il corpo giudicante ha classificato al primo posto Ginevra Bravaccino seguita al secondo posto, a pochi millesimi, da Emma Bragante. Ultima atleta in gara, per la scuola di ginnastica Ritmica di Tatiana Shpilevaya, nella categoria A3 Giulia Sapino. Anche per lei, tre esibizioni: al corpo libero, al cerchio ed alle clavette eseguite con grande sicurezza e determinazione che le hanno permesso di conquistare un primo posto in un novero di concorrenti molto agguerrite e preparate.

“Siamo molto soddisfatte di quanto le nostre ginnaste hanno saputo effettuare in gara in questo week end – esordisce la DT Tatiana Shpilevaya – molte di loro hanno dimostrato in campo quanto appreso durante gli allenamenti e lo hanno fatto con sicurezza e consapevolezza. Questo ci induce a pensare che il lavoro che stiamo effettuando è corretto e siamo sulla strada giusta. Chi non ha raggiunto il podio non si deve angosciare, occorrerà continuare ad applicarsi con passione e dedizione come stanno facendo; questa gara deve essere il loro punto di partenza per proseguire un percorso di miglioramento tecnico e tenuta psicologica durante le competizioni che si ottiene solo con l’esperienza ed il lavoro giornaliero metodico in palestra”.

Soddisfatto anche il presidente Carlo Vineis che oltre agli ottimi risultati ottenuti dalle RSgirls ha potuto constatare l’efficienza e la professionalità dello staff organizzativo in ogni sua componente; chiamato nuovamente alla ribalta sabato 17 ottobre, sempre al palazzetto di Candelo, con l’organizzazione del campionato regionale FGI di serie D e che vedrà nuovamente in pedana dodici RSgirls.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

SU