/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 06 ottobre 2020, 18:55

La solidarietà biellese vince ancora, boom di donazioni per Piedicavallo e Rosazza

solidarietà maltempo

La solidarietà biellese non conosce confini. A distanza di poco più di 24 ore dall'apertura della campagna di raccolta fondi a favore della ricostruzione di Piedicavallo, sono numerose le persone che hanno deciso di sostenere la piccola realtà dell'alta Valle del Cervo.

“Siamo a 40 donazioni per un totale di 6mila euro ricevuti – sottolinea il presidente della Pro Loco Leonardo Jon Scotta – Non possiamo che ringraziare di cuore tutti. Insieme ce la faremo. Il fondo solidale è stato aperto appoggiandosi alla nostra associazione, in rappresentanza di tutte le associazioni e di tutti i cittadini di Piedicavallo e Montesinaro. Un unico punto di riferimento con un unico obiettivo: l'intero ricavato sarà devoluto al Comune e finalizzato, con apposito capitolo di bilancio, alla riparazione e alla ricostruzione di quanto danneggiato dall'alluvione”.

Anche a Rosazza è partita oggi una raccolta fondi, “Ricostrui#Amo Rosazza”, i cui fondi verranno impiegati per le maggiori utenze legate alla ricostruzione. “Mi onoro di rappresentare uno dei borghi più misteriosi d'Italia, con una storia unica e irripetibile, che il 2 ottobre scorso è stato messo in ginocchio dalla furia del torrente Cervo – spiega il sindaco Francesca Delmastro – I miei cittadini sapranno rialzarsi e l'amore per il territorio li aiuterà a non arrendersi ma abbiamo bisogno di una mano: ponti secolari in pietra crollati, intere regioni spazzate via dalla furia dell'acqua, una popolazione quasi isolata che affronta con dignità e compostezza la tragedia. Tutto il denaro raccolto verrà versato su un conto dedicato all'emergenza e gestito direttamente dal Comune. Per maggiori informazioni si può visitare la nostra pagina Facebook”.

Anche in questo caso, sono molte le donazioni raccolte. “5000 euro in mezza giornata: sono stupefatta – ammette Delmastro – Ringrazio tutti, in particolare Luca Pradovera che ha creato la piattaforma”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore