/ SPORT

SPORT | 19 settembre 2020, 06:50

Biella, omaggio di Roberto Boglietti ai giocatori del Torino Calcio

"Diamo una bella impressione del nostro territorio". La generosa iniziativa, tra le tante, dell'imprenditore biellese sempre attento agli eventi, alla migliore tradizione dell'accoglienza.

Biella, omaggio di Roberto Boglietti ai giocatori del Torino Calcio

Non è stata fortunata la trasferta dei granata ai Biella ma in tanti hanno dato il loro contributo per l'accoglienza di giocatori e staff. Tra questi, Roberto Boglietti, da sempre appassionato di calcio e imprenditore, ha infatti deciso di omaggiare un orologio a testa a tutti i calciatori del Torino Football Club, posizionando ogni regalo nella stanze dei giocatori, allegando una lettera personalizzata e una copia di una rivista sugli orologi, come nella migliore tradizione dell'accoglienza.

“Sono da sempre un appassionato di calcio - ha commentato Boglietti - e ho deciso di rendere omaggio ai vari atleti. È da molto tempo che una squadra di Serie A non veniva a Biella e quando una società così importante si reca in ritiro in una zona come la nostra. la partecipazione da parte degli abitanti si vede subito. Inoltre l’arrivo di un club del genere avrebbe sicuramente dato linfa all’economia della nostra città: un seguito così grande può essere portato solo dal calcio”.

Il Torino Football Club avrebbe dovuto effettuare la propria preparazione estiva allo stadio Vittorio Pozzo di Biella, alloggiando al Relais Santo Stefano di Sandigliano. Purtroppo, però, diverse circostanze hanno impedito che ciò si verificasse ed è stato anche impossibile giocare l’amichevole programmata successivamente per venerdì 11 settembre, sempre allo stadio Pozzo-La Marmora di Biella. L’arrivo dei giocatori del club granata aveva però suscitato un notevole entusiasmo in tutti gli sportivi del Biellese, come testimonia l’azione di Roberto Boglietti, titolare del negozio di via Italia Boglietti Gioielli Di Roberto Boglietti & C. Sas. 

“In caso dovessero fare ritorno - conclude l’imprenditore - non regalerei loro un nuovo orologio, siccome lo hanno già ricevuto ma molto probabilmente contribuirei a dare una bella impressione del Biellese con altri regali. Abbiamo il dovere di mostrare a chi ci visita tutta la nostra disponibilità”. 

Andrea Biondo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore