/ SPORT

SPORT | 18 settembre 2020, 16:01

A Torino la scuderia Biella Motor Team sorride

Presentazione dellìElba storico valido per il campionato italiano di categoria.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

In un calendario compresso e rivoluzionato a causa dei rinvii e degli annullamenti dovuti al Coronavirus, piloti e navigatori della scuderia Biella Motor Team non hanno il tempo di tirare il fiato. Lo scorso fine settimana con partenza ed arrivo a Pianezza (TO) si è disputato il Città di Torino, gara valida per la Coppa Rally di zona, mentre in questo, sulle difficili e gloriose strade dell’isola d’Elba, si corre il rally valido per il Campionato italiano auto storiche.  

In terra torinese Alessandro Rappoldi, assieme al suo pilota Giorgio Costa Salute, ha conquistato un buon terzo posto in classe A6 con la  Peugeot 106 Rallye con una gara in crescendo. Ancora meglio ha fatto, in classe R2B, l’altro navigatore Luca Ferraris che assieme al pilota Matteo Ceriali si è piazzato secondo con una Peugeot 208 sopravanzando proprio sull’ultima prova speciale (sei quelle in programma) l’equipaggio che li precedeva. Stesso risultato in classe RS 2.0 per Eraldo Botto che navigava Saverio Alessandro su una Renault Clio RS.

Buoni risultati anche nel rally storico che seguiva quello riservato alle moderne. Piermassimo Pintus e Stefano Scardoni, con una Peugeot 309 GTi, hanno vinto con margine nella classe J2 fino a 2000 cc del quarto raggruppamento. Terza piazza nella classe GTS4 oltre 2000 del terzo raggruppamento per Massimo Soffritti che leggeva le note a Claudio Azzari su una Porsche 911. Si è conclusa con un ritiro a metà gara, invece, la prova di Paolo Ferraris che affiancava il pilota Maurizio Stasia su una BMW M3.  

All’Elba storico che si conclude sabato con il numero 56 ci sono Ermanno Caporale e Diego Pontarollo con la loro Lancia Fulvia HF del secondo raggruppamento mentre il navigatore Edoardo Bertella partirà con il numero 81, a fianco dell’inglese “Smitheson Trevor”, su una Alpine A110. Qualche macchina dopo, numero di gara 89, ci sarà Alessandro Rappoldi che correrà con il pilota Paolo Raviglione su una Autobianchi A112 Abarth.

comunicato - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore