/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 18 settembre 2020, 12:02

Provincia, Ramella Pralungo attacca il Consiglio Regionale: "Legge scandalosa e marchetta elettorale" FOTO

Il Vice Presidente: "La legge sulla specificità montana del Verbano Cusio Ossola è scandalosa, una marchetta elettorale: a loro 12 milioni di trasferimenti dai proventi dei canoni idrici, e a noi, Alessandria e Vercelli, con poblemi molto più seri di dissesto idrogeologico, 500mila euro".

Foto Studio Fighera

Foto Studio Fighera

"Una legge scandalosa e una marchetta elettorale al Vco del consiglio regionale". E' un Ramella Pralungo veramente caldo su questo tema. Intanto, con l'approvazione della maggioranza e l'astensione dei consiglieri Pollero, Moggio e Bocchio Chiavetto, il Consiglio Pronviciale di ieri, giovedì 17 settembre, ha preso atto della permanenza degli equilibri di bilancio.

La situazione finanziaria, fotografata al 19 agosto scorso, dice che le previsioni delle entrate sono in linea con la situazione del 31 dicembre 2019. e che non ci sono debiti fuori bilancio. Le consistenti minori entrate del 2020 a causa del covid-19 sono state compensate da fondi statali per 15,6 milioni di euro circa a seguito della rinegoziazione di mutui con la Cassa Depositi e Prestiti, e dalla sospensione per il 2020 del pagamento della rata (quota capitale) di un mutuo con Biverbanca per 98mila euro.

"Questi equilibri ed il rendiconto approvato a giugno - commenta il vice presidente Emanuele Ramella Pralungo - ci permettono di mettere un punto definitivo sul dissesto finanziario del 2013, che ripianiamo con due anni di anticipo rispetto ai 7 previsti, tappando i buchi e tagliando l'erba sulle strade, togliendo la neve e pagando gli stipendi. Tutti ci auguravamo di arrivare a questo giorno, e, da oggi, la Provincia deve tornare a volare alto".

Emanuele Ramella Pralungo ripercorre alcune tappe della storia della Provincia di Biella: "Il Maghettone è stata un'opera importante per questo ente, il collegamento all'autostrada un'occasione persa in cui si è litigato per un casello. Per l'elettrificazione della rete ferroviaria la Provincia ha messo la fetta più grossa di finanziamento, ha partecipato alle riunioni e ha vinto le battaglie politiche. L'elettrificazione è merito nostro: voi consiglieri dovete essere orgogliosi di ogni momento passato in quest'aula gratuitamente, rispetto a quelli che qui hanno guadagnato e creato il dissesto".

Il consiglio provinciale è in scadenza a fine anno è intende portare avanti fino a fine mandato i progetti intrapresi. "Ho chiesto agli uffici di mettere a bilancio di quest'anno cifre precise relative a 3 progetti finanziati dalla Regione Piemonte. - precisa il vice presidente - L'allargamento delle carreggiate della Strada Trossi e l'allargamento dell'uscita della stessa provinciale a Cascina Donna, e la tangenziale della Valle Elvo".

In tema di contributi regionali, Ramella Pralungo va all'attacco del Consiglio Regionale. Obiettivo la Legge Regionale sulla specificità montana, approvata lo scorso 29 luglio sull'asse politico trasversale Lega, Pd, M5S, che ha assegnato 12 milioni di trasferimenti di proventi dei canoni idrici al Verbano Cusio Ossola. "Una legge scandalosa: al VCO 12 milioni, a Torino 6, a Cuneo 4,5, e a noi, Alessandria e Vercelli, con problemi molto più seri di dissesto idrogeologico, 500mila euro. Non mi interessa che il VCO sia un territorio completamente montano: sono falliti da 10 anni con un piano di riequilibrio mai analizzato dalle autorità competenti. Il Consiglio Regionale ha fatto i conti: Torino e Cuneo hanno i numeri maggiori, e ci hanno infilato il VCO per una marchetta elettorale".

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore