/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 17 settembre 2020, 07:40

Consorzio Iris, riaprono al pubblico i servizi per la famiglia

E’ possibile accedere ai servizi solo su appuntamento, con possibilità di colloqui sia in presenza sia online. Ecco i recapiti per prenotare.

Consorzio Iris, riaprono al pubblico i servizi per la famiglia

In questi giorni riaprono al pubblico il Centro per le Famiglie il Patio , Ge.co e lo Spaf ! ( Spazio Ascolto per adolescenti e famiglie). E’ possibile accedere ai servizi solo su appuntamento, con possibilità di colloqui sia in presenza sia online. Ecco i recapiti per prenotare un appuntamento : Spaf: 3204343778 ( anche messaggi su whatsapp) Centro per le famiglie il Patio-Geco : 3357920454 015-8352462 email: patio@consorzioiris.net

patio@consorzioiris.netRicordiamo che: Il Centro per le Famiglie il Patio E' un servizio pubblico e gratuito del Consorzio I.R.I.S. di Biella, che sostiene ed accompagna mamme e papà nel compito della genitorialità. E’ gestito da educatori professionali, psicologi e mediatori famigliari . Si organizzano incontri individuali di consulenza educativa ed incontri di gruppo, chiamati “conversazioni per genitori” suddivisi in fasce sulla base dell’eta’ dei figli. Il servizio Ge.Co (Gestione del Conflitto per genitori in situazione di separazione) offre attività di mediazione famigliare e consulenze psicologiche individuali per il singolo genitore.

Lo Spaf! È un servizio cogestito dal Consorzio I.R.I.S. e dall’ASL di Biella rivolto a tutti i ragazzi e le ragazze fra i 14 e i 25 anni residenti nella provincia di Biella. Offre consulenze educative e psicologiche, individuali e di gruppo e realizza progetti di prevenzione nelle scuole. L’equipe multiprofessionale è composta da psicologi ed educatori. L’accesso a Spaf è libero e gratuito. Da alcuni anni effettua anche consulenze online utilizzando i social network del Servizio: Whatsapp, Facebook e Instagram

comunicato - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore