/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 16 settembre 2020, 12:42

Scuolabus a Borriana, è ancora polemica tra sindaco e minoranza

Fratelli d'Italia: "Il bus per le scuole medie è un servizio interotto perchè in questi anni il sindaco non ha messo fondi per il suo mantenimento o l'acquisto di un nuovo mezzo". Francesca Guerriero: "L’Amministrazione sta valutando soluzioni alternative: non mi farò abbattere da chi vuol solo fare di tutto per screditarmi"

Foto pagina FB Comune di Borriana

Foto pagina FB Comune di Borriana

Secondo giorno di scuola in archivio e ancora polemica a Borriana sull'interruzione del servizio di scuolabus per i ragazzi del paese che frequentano le scuole medie.

Dopo la denuncia di alcuni "genitori disperati" e della minoranza consigliare di Fratelli d'Italia, il sindaco, Francesca Guerriero, aveva replicato che "a Borriana non si fa politica, si fa amministrazione". Inoltre la motivazione del primo cittadino circa lo scarso utilizzo del servizio negli ultimi cinque anni, non ha convinto Fratelli d'Italia che è tornata all'attacco. "Le esigenze dei bambini sono politica, non è amministrazione banale - precisa il capogruppo Salvatore Tedesco - La nostra è una nazione dove non si fanno più figli, e questo non fare figli è causa primaria della crisi economica che stiamo vivendo. Non fare figli significa spendere molto di meno, ma non da nuove leve, e soprattutto non c'é ricambio generazionale e non si tramanda la cultura italiana. Una nazione che non fa figli è una nazione destinata a fallire: visto che in Italia c'é un trend negativo, l'unica cosa che possono fare i Comuni è dare maggiori servizi alle famiglie".

L'accusa di Fratelli d'Italia entra poi nello specifico del servizio scuolabus. "Il sindaco non ha fatto nessun riferimento al D.M. 18/12/75 che ribadisce che i Comuni devono garantire il trasporto scolastico gratuito sicuro ed obbligatorio. - continua Tedesco - Inoltre, ricordiamo che non solo 4 ragazzi vanno alla scuola media di Ponderano, ma anche 5 frequentano quella di Sandigliano. Lo scuolabus è un servizio interotto perchè in questi anni il sindaco non ha messo fondi per il suo mantenimento o l'acquisto di un nuovo mezzo: ancora una volta ha dimostrato la sua poca attitudine ad amministrare, non pensando al bene delle famiglie e al paese di Borriana."

Francesca Guerriero, ribadendo che l’Amministrazione non può più garantire il servizio scuolabus per la scuola media di Ponderano per ragioni di bilancio, replica agli attacchi personali: "Non è mia intenzione proseguire nella polemica di Fratelli d'Italia relativa allo scuolabus. Innanzitutto, il Comune di Borriana fa capo all’Istituto Comprensivo Scolastico di Gaglianico che comprende i Comuni di Borriana, Ponderano e Gaglianico. Dunque Sandigliano non c’entra. Inoltre, per quanto concerne il trasporto scolastico gratuito, cui farebbe riferimento il D.M. citato, esso non solo riguarda le scuole medie con tempo di percorrenza massimo superiore a 15-30 minuti (e non è questo certo il tempo di percorrenza Borriana-Ponderano); ma l’art. 12 della Legge 23 dell'11 gennaio 1996 ha addirittura disposto (per quanto qui rileva) che, sin dal 1996, il Decreto Ministeriale stesso non trovi più applicazione! Infine non è vero che l’Amministrazione non pensi al bene delle famiglie e dei ragazzi, anche per quanto concerne il trasporto alla scuola media. L’Amministrazione, anche in accordo con l’Istituto Comprensivo, sta valutando soluzioni alternative".

Dal suo canto, con questo intervento il sindaco Guerriero chiude la polemica a cui non darà più seguito: "Vado avanti con tutta la tenacia che ho: non mi farò abbattere da chi vuol solo fare di tutto per screditarmi".

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore