/ CRONACA

CRONACA | 11 settembre 2020, 09:11

Barca a motore nella diga di Masserano, il gestore: "L'unico in giro ero io"

Svelato l'arcano della richiesta di intervento dei Carabinieri forestali per un presunto abusivo sulle acque della diga.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Potrebbe essere stata una richiesta di intervento solo per far perdere tempo ai Carabinieri forestali. Infatti, nella giornata di martedì, qualcuno avrebbe notato una barca a motore girare senza autorizzazione nelle acque della diga di Masserano. I militari al loro arrivo non hanno più trovato nessuno. "Vorrei rassicurare tutte persone preoccupate che ieri mattina mi hanno contattato per avere informazioni sull’accaduto -scrive il gestore della diga Andrea Cerreie Varale-. Ero al lago come tutte le mattine, a controllare e dare assistenza ai pescatori.

Non so chi possa aver scomodato le forze dell’ordine richiedendo un intervento straordinario per un fatto cosi grave e mi spiace che loro abbiano dovuto distogliere il loro impegno dai lavori più urgenti che devono necessariamente avere una priorità. Ringrazio pubblicamente il comandante della stazione dei Carabinieri forestali di Pray per la disponibilità dimostrata questa mattina nel nostro confronto telefonico".

"Vorrei rassicurare tutti che ieri mattina l’unico in giro con la barca per fare manutenzione alle sponde e dare assistenza ai pescatori ero io -afferma Varale-. Sono l’unico ad aver l’autorizzazione direttamente dal Consorzio di Bonifica della Baraggia Biellese e Vercellese. Da 4 anni nella diga di Masserano è stata fatta un’operazione di tutela, pulizia e controllo che moltissime altre realtà italiane ci stanno copiando chiedendoci aiuto e supporto.

Ci spiace pensare che qualcuno possa cercare di infangare con ogni mezzo quanto di buono sia stato fatto in questi quattro anni. Sono i fatti che parlano, non le parole. Nel contempo colgo l’occasione per salutare e rassicurare tutti i nostri supporters; la stagione di pesca non è ancora finita! Splendide Carpe, fantastici persici e rari lucci italici vi aspettando per farvi passare momenti di relax e spensieratezza sulle sponde della fantastica diga di Masserano".

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore