/ CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI | 20 agosto 2020, 07:30

Jazz Summer 2020, a Candelo tornano "Sugarpie and the Candymen" FOTO

Dopo i successi di San Remo e Umbria Jazz con Renzo Arbore, il gruppo emiliano in concerto giovedì 20 agosto nella piazzetta del Ricetto

Sugarpie and the Candymen  - Foto Biella Jazz Club

Sugarpie and the Candymen - Foto Biella Jazz Club

Dopo i successi di San Remo, Umbria Jazz con Renzo Arbore, giovedì 20 agosto alle 21,30, per Jazz Summer 2020, rassegna organizzata dal Biella Jazz Club nella caratteristica piazzetta del "Ricetto di Candelo", tornano al Torchio "Sugarpie and the Candymen."

Lara Ferrari "Sugarpie", con Renato Podestà, Jacopo Delfini, Roberto Lupo e Alessandro Cassani. Il gruppo emiliano, ormai celebre in tutto il mondo,  si diverte nel riarrangiare i brani attuali attraverso le atmosfere del jazz anni 30.

Il Biella Jazz Club ha tenuto a battesimo una delle prime date della band parecchi anni fa, ed ora, Sugarpie & the Candymen sono una delle realtà musicali più importanti del panorama jazz internazionale portandoli in tour in tutta Europa e soprattutto continuamente. Ormai fanno parte del ristretto cerchio di band che calcano i palchi dei più importanti festivals internazionali,non a caso la consolidata collaborazione con Renzo Arbore e la partecipazione fissa a Umbria Jazz.

Sugarpie & The Candymen nasce nel 2008, dall'incontro di cinque musicisti di Piacenza e Cremona che uniscono le loro forze e la loro comune passione per lo swing, il gipsy jazz, il pop e le armonie vocali per dar vita ad un gruppo: la sfida è sposare in modo originale tutti questi generi musicali.

La band è composta dalla cantante Miss “Sugarpie”, alias Georgia Ciavatta, e dai suoi Candymen: Jacopo Delfini (chitarra gipsy e armonie vocali), Renato Podestà (chitarra, banjo e armonie vocali), Roberto Lupo (batteria), e Claudio Ottaviano (contrabbasso).

Fin da subito il gruppo diventa il loro impegno a tempo pieno e comincia un’attività live intensissima, con centinaia di concerti nei principali jazz club in lungo e in largo per l’Italia e l’Europa.

In questo primo periodo vengono così elaborati e consolidati sia il particolare sound del gruppo, sia il repertorio: il loro caleidoscopio musicale vede affiancati i Led Zeppelin a Django Reinhardt, i Beatles a Bessie Smith, Van Halen a Benny Goodman, i Guns & Roses a Ray Charles, i Queen a Peggy Lee, e moltissimi altri, vincendo la sfida che il gruppo si era prefissata.

Dal 2010 la band continua la sua evoluzione e propone anche brani originali, in inglese e in italiano, sempre nel suo originale stile. Da allora cominciano le esibizioni sui prestigiosi palchi dei festival musicali di tutta Europa, oltre ad un breve tour negli Stati Uniti.

Vengono pubblicati tre album, prodotti dalla Irma Records, il primo, Sugarpie and the Candymen, nel 2009, il secondo, Swing and Roll, nel 2011, e il terzo, Waiting for the one, nel 2014. Alcuni di questi brani sono stati lanciati come singoli e promossi sulle radio nazionali più importanti in Italia (RadioRAI1 e RadioRAI2) ed in Svizzera (RSI 1, 2 e 3). Al dicembre 2011 risale l'esibizione live in diretta a Caterpillar, storico programma radiofonico su RadioRai2.

Per arricchire ulteriormente il sound, negli anni il gruppo ha avuto l’opportunità di collaborare in tour e in studio con diversi brillanti musicisti italiani e americani, fra i quali Michael Supnick, Dean Zucchero, Paolo Tomelleri, Rudy Migliardi, Gregory Agid, Davide Ghidoni, Gianni di Benedetto e Mattia Cigalini.

Nell'estate 2014 il gruppo conosce il Maestro Renzo Arbore all'Ascona Jazz Festival. Nasce così una fruttuosa collaborazione artistica che porta Sugarpie & The Candymen sul palco del Concerto di Natale in Vaticano (Dicembre 2014) e sul palco del Cremona Jazz Festival (Aprile 2015) a fianco del Maestro dello swing italiano.

Per giovedì 27 è attesa la cantante Georgia Ciavatta con il suo quintetto e da non perdere il grande evento del 3 settembre con Sergio Caputo.

Alcune delle prestigiose manifestazioni in cui Sugarpie and the Candymen si sono esibiti:

Madrid Jazz Festival (Madrid – Spagna, 2011)

Jazz Ascona Festival (Ascona – Svizzera, 2011/2012/2013/2014, vincitori del premio del pubblico nel 2011)

Summer Jamboree Festival (Senigallia (AN) – Italia, 2012)

Irish House (New Orleans – USA, 2012)

Private Event for Swiss Ambassadors (Reichstag di Berlino – Germania, 2012)

Bayerischer Hof Night Club (Munich – Germania, 2012)

Wolfsberg Konferenzzentrum (Ermatingen – Svizzera, 2012)

Valtidone Jazz Festival (Pc – Italia, 2012 e 2013)

Stampen (Stoccolma – Svezia , 2012)

Free Blues Club (Stettino – Polonia, 2012 e 2013)

Bergmanstrasse Festival (Berlino – Germania, 2012 e 2013)

Sankt Gallen Meets New Orleans (San Gallo – Svizzera, 2013)

Festival del Cinema di Locarno (Locarno e Lugano – Svizzera, 2012 e 2014)

Street Jazz Festival (Estavayer-le-Lac – Svizzera, 2013)

Festival Suoni Etno Jazz (Castrovillari (CS) – Italia, 2013)

Suisse Pavillon Milano Expo (Milano – Italia, 2014)

Borgo Sonoro Festival (Longiano (FC) – Italia, 2014)

Vias en Jazz (Vias – Francia, 2014)

La Brasserie de Monaco (Principato di Monaco, 2014)

Swingtime Special (Stoccarda – Germania, 2014)

Sabanci Offtown Festival (Istanbul – Turchia, 2014)

Comunicato Stampa Biella Jazz Club . a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore