/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 15 agosto 2020, 17:54

Ferragosto alla prova del fuoco: ecco come e perché si festeggia il 15 agosto

Per renderlo degno di questo nome è d’obbligo una grigliatina in famiglia

Ferragosto alla prova del fuoco: ecco come e perché si festeggia il 15 agosto

Si scrive 15 agosto e si legge Ferragosto. A differenza di quel che si può pensare, l’origine della festa è antichissima.

Già ai tempi della Roma imperiale era denominata Feriae Augusti e si riferiva ad una festa istituita dall’Imperatore Augusto nel 18 a.C.

Nel corso dei festeggiamenti, in tutto l’Impero si organizzavano corse di cavalli, mentre gli animali da tiro, come buoi, asini e muli, venivano dispensati dal lavoro e agghindati con fiori.

In occasione del Ferragosto, i lavoratori porgevano auguri ai padroni, ottenendo in cambio una mancia: l’usanza si radicò fortemente, tanto che in età rinascimentale fu resa obbligatoria nello Stato Pontificio.

Il Ferragosto, anticamente, cadeva il 1° agosto. Lo spostamento si deve alla Chiesa cattolica, che volle far coincidere la ricorrenza laica con la festa religiosa dell’Assunzione di Maria, che si celebra proprio il 15 agosto.

Di solito questa data rappresenta il punto clou delle vacanze e dell’estate italiana, l’occasione giusta per gite fuori porta o più semplicemente per passare una giornata in famiglia.

Dal nostro corrispondente a Cuneo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore