/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 15 agosto 2020, 06:50

Scuola, Patelli (Lega): “Alla riapertura delle scuole ristrutturazioni incomplete e mancanza di banchi, tutti con le mascherine in classe”

Scuola, Patelli (Lega): “Alla riapertura delle scuole ristrutturazioni incomplete e mancanza di banchi, tutti con le mascherine in classe”

Riceviamo e pubblichiamo:

"Siamo ormai al Teatro dell’Assurdo che, evidentemente, il Ministro Azzolina predilige tra tutte le discipline teatrali. Dopo aver affermato per mesi che la scuola riprenderà in sicurezza il 14 settembre prossimo e che tutto sarà in ordine, banchi compresi come da crono programma, ecco che ai Dirigenti Scolastici arriva la nota . 1436 del 13 agosto scorso riguardante l’imminente apertura delle scuole. A firmarla il Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione dott. Marco Bruschi.

Nella nota si legge e si sottolinea come il CTS abbia ‘ribadito che la misura del distanziamento fisico, inteso come distanza minima di un metro tra le rime buccali degli alunni, rimane uno dei punti di primaria importanza nelle azioni di prevenzione del contenimento epidemico, assieme alle misure organizzative e di prevenzione e protezione già più volte richiamate all’interno dei documenti emanati tra i mesi di maggio e luglio 2020 dal CTS medesimo ma poi si raccomandano anche misure assolutamente opportune, l’utilizzo dell’applicazione “Immuni”. Cosa vuol dire? Vuol dire che, non essendo certi del dovuto distanziamento, vuoi per il non arrivo delle forniture dei banchi singoli e tanto voluti, vuoi per l’impossibilità di arrivare al 14 settembre con i lavori di ristrutturazione conclusi negli Istituti scolastici, sarà fortemente consigliato “…l’utilizzo della mascherina è necessario in situazioni di movimento e in generale in tutte quelle situazioni (statiche o dinamiche) nelle quali non sia possibile garantire il distanziamento prescritto”.

Mascherine per tutti per ore intere e questo viene confermato sempre dalla nota ministeriale che recita testualmente “..le consegne dei nuovi arredi, che, come dichiarato da Commissario Arcuri, si svolgeranno da prima dell’inizio delle lezioni fino alla fine di ottobre, cominciando dalle zone più colpite dal Covid”. Siamo quindi giunti già alla fine di ottobre, che poi diverrà, novembre, poi dicembre. Altro che Teatro dell’Assurdo caro ministro Azzolina, qui siamo alla follia pura. Diceva Erasmo da Rotterdam nel suo Elogio della follia: “Sono due i principali ostacoli alla conoscenza delle cose: la vergogna che offusca l'animo, e la paura che, alla vista del pericolo, distoglie dalle imprese”.

Onorevole Cristina Patelli (Lega)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore