/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 11 agosto 2020, 06:50

Sagre e feste sì ma rispettando l'ambiente. Cosrab presenta il "Progetto Ecofeste"

Ecco la spiegazione nella parole del suo presidente Gabriele Bodo.

Sagre e feste sì ma rispettando l'ambiente. Cosrab presenta il "Progetto Ecofeste"

“Si alle sagre e alle feste di paese, anche se limitate dalle normative legate all’emergenza Covid-19, ma nel rispetto della natura, contro ogni forma di inquinamento e di spreco”. Questo l’appello di Gabriele Bodo, presidente di Co. S. R. A. B. Biella, consorzio smaltimento rifiuti area Biellese, in occasione della promozione delle nuove linee guida per l’organizzazione di “Ecofeste”.

 “Il territorio biellese” spiega Bodo “soprattutto nel periodo estivo ospita numerose sagre e manifestazioni enogastronomiche che coinvolgono un elevato numero di persone, provenienti anche da fuori provincia.  Questi eventi sono inevitabilmente caratterizzati dalla produzione di grandi quantità di rifiuti che, se non correttamente differenziati, verrebbero conferiti al Polo Tecnologico di Cavaglià, incidendo notevolmente tanto sui costi a carico della collettività, quanto in termini di danno all’ambiente che ci circonda”. 

Per questo il Consorzio Smaltimento Rifiuti Area Biellese ritiene che questi eventi, organizzati con gli adeguati accorgimenti, possano diventare ottimi veicoli di comunicazione e sensibilizzazione sulle tematiche ambientali, in particolare sul tema della riduzione e della differenziazione dei rifiuti, a patto che siano supportati da adeguate campagne di comunicazione.

“Questa iniziativa è un’idea dell’attuale consiglio di amministrazione” aggiunge Bodo “perciò la consideriamo una prima edizione. Sappiamo che ci vorrà tempo per raccogliere i frutti sperati e che in questo 2020 sagre e feste sono inevitabilmente condizionati dall’emergenza sanitaria. Ma è un primo step, che ci permetterà di riproporre il progetto nel 2021 ancora più preparati e motivati”.  

Co. S. R. A. B. ha tramesso ai comuni le linee guida del progetto, chiedendo di condividerle con Pro loco, enti locali e associazioni che organizzano manifestazioni enogastronomiche. “Le linee guida contengono indicazioni per ridurre l’impatto ambientale degli eventi” spiega il presidente del Consorzio “non solo organizzando correttamente la raccolta differenziata, ma anche prevedendo interventi di prevenzione, di informazione e di scelta consapevole degli acquisti e della somministrazioni di cibo e bevande. Comuni, Enti e Associazioni avranno tempo fino al 30 settembre per aderire al progetto e potranno farlo compilando l’apposita scheda di adesione. I migliori progetti potranno ricevere anche un contributo economico”. 

CHE COS’E’ UN’ECOFESTA? E' una manifestazione in cui vengono promosse e diffuse buone pratiche di riduzione dei rifiuti e di raccolta differenziata, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale generato dall'evento. Gli Enti Pubblici territoriali (come Comuni e Comunità Montane), le Associazioni e le Pro Loco che finanziano, organizzano, gestiscono e coordinano lo svolgimento di manifestazioni come feste o sagre locali, possono contribuire al raggiungimento di importanti obiettivi di natura ambientale, semplicemente adottando pochi e significativi accorgimenti.

comunicato - f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore