/ POLITICA

POLITICA | 08 agosto 2020, 07:30

DL agosto, Pichetto-Toffanin (FI): "No proroga pagamenti imposte è schiaffo a contribuenti"

DL agosto, Pichetto-Toffanin (FI): "No proroga pagamenti imposte è schiaffo a contribuenti"

“Assurdo non prorogare il pagamento delle imposte. Avevamo chiesto che il Governo non pretendesse il pagamento delle imposte almeno fino a fine anno, ma niente. Il no alla proroga sarebbe uno schiaffo a chi ha sempre pagato le tasse, ma adesso chiede solo di sapere quanto versare e il giusto tempo per farlo viste tutte le complicazioni sorte a causa della pandemia. Il Governo venga incontro a professionisti e imprese per prorogare la scadenza dei versamenti a titolo di saldo 2019 e acconto 2020 di IRPEF e IRES già prevista per il 30 giugno (e al 30 luglio con maggiorazione dello 0,40%) e spostata in maniera assurda solo al 20 luglio (e al 20 agosto con la maggiorazione dello 0,40%)". È quanto dichiarano in una nota congiunta i senatori di Forza Italia, Gilberto Pichetto Fratin, e Roberta Toffanin.

Lo scorso anno, pur in assenza del Covid-19, la data era stata spostata direttamente al 30 settembre. Quest'anno, con le mille complicazioni sopravvenute, al momento non c'è traccia di voler far slittare ulteriormente la scadenza. Eppure vi sono delle enormi criticità per la compilazione dei modelli, come la mancanza dell’entità della deduzione forfettaria relativa agli autotrasportatori: come si può pensare di compilare le dichiarazioni se mancano dati da parte del Governo? I tempi per la presentazione dei bilanci sono slittati a fine giugno. Di conseguenza ora serve una tempistica adeguata per i pagamenti delle imposte. Cosa aspetta il Governo a prorogare e a mettere i professionisti nelle condizioni di lavorare con serenità e i contribuenti almeno di organizzarsi per i pagamenti?”.

Comunicato Stampa Pichetto - bi.me.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore