/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 08 agosto 2020, 15:00

Donne del filet di Su Nuraghe protagoniste, pizzi e fiori per la Madonna della neve di Campra

graglia

Decorazione floreale e tovaglia a filet dell’altare maggiore  della Chiesa di Campra (Graglia)

Durante la stagione estiva le “Donne del filet” del Circolo Su Nuraghe si tengono costantemente in contatto tra di loro attraverso il gruppo di Whats App, condividendo notizie, attività, commenti, fotografie: tra queste la foto della chiesetta di Campra, a Graglia, dove il 5 agosto si è celebrata solennemente la festa della Madonna della Neve.

Maria Teresa, che da anni si occupa della cura della chiesa, l’ha riccamente addobbata con composizioni floreali basate (come negli anni scorsi) su splendide ortensie bianche a pannocchia, che coltiva appositamente nel suo giardino a pochi passi dalla chiesa. Per l’occasione la Mensa è stata allestita con la tovaglia a filet realizzata due anni or sono da Nuccia, altra componente del gruppo, col ricamo dell’invocazione: “Vergine Santa, prega per noi”.

La Confraternita di Graglia, a cui quest’ultima appartiene, ha curato tutta la parte religiosa e logistica della Novena e del giorno della Festa. Nonostante la pandemia, che ha impedito la realizzazione della sagra, pur se in tono minore, la cara Madonna della Neve, venerata nella vallata e non solo, è stata degnamente celebrata. In tutto il periodo molta gente ha raggiunto la chiesetta e si è soffermata a pregare e ad accendere un cero: la celebrazione della festa è stata quindi , giustamente per il tempo presente, molto più intima e spirituale ed è culminata nella solenne Messa dell’alba, celebrata alle ore 5:30 da Mons. Roberto Farinella, Vescovo di Biella, alla quale hanno partecipato anche altre “Donne del filet” di Su Nuraghe.

Eulalia Galanu ( Su Nuraghe Biella)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore