/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 08 agosto 2020, 07:50

Euro Lab, concluso il progetto di formazione per giovani amministratori locali

Venerdì 31 il workshop finale a Benna con la consegna degli attestati. Presenti l'assessore regionale Chiara Caucino e la presidente di Anpci Franca Biglio. Caucino: "E' importante che i giovani amministratori siano sostenuti e formati nel campo della progettazione europea"

Il sindaco di Benna Cristina Sitzia - Foto pagina FB Comune Benna

Il sindaco di Benna Cristina Sitzia - Foto pagina FB Comune Benna

Nella moderna cornice della Sala Conferenza della Mosca Srl in Benna, nel pomeriggio di venerdì 31 luglio si è tenuto il workshop finale del progetto “Euro Lab Laboratori di Europrogettazione”, progetto di formazione in europrogettazione per amministratori locali, sostenuto da Regione Piemonte (Direzione Sanità e Welfare, Settore Politiche per i Bambini, le Famiglie, Minori e Giovani, sostegno alle situazioni di fragilità sociale) e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale).

Al convegno, moderato da Matteo Lusiani, e trasmesso anche in diretta on line sulla piattaforma GoToMeeting, hanno partecipato una quarantina di persone in presenza, e oltre una ventina in diretta on line.

Sono intervenuti i sindaci, e gli amministratori beneficiari del percorso, dei nove comuni biellesi coivolti: Benna, soggetto promotore, Cerrione, co-organizzatore, Borriana, Candelo, Gaglianico, Massazza, Salussola, Sandigliano e Verrone.

Prensenti anche l’assessore regionale alle politiche della famiglia, dei bambini e della casa, sociale e pari opportunità, Chiara Caucino, e Franca Biglio, presidente dell'Associazione Nazionale Piccoli Comuni Italiani, partner della rete Euro Lab Entrambe hanno espresso forte entusiasmo e apprezzamento per il progetto realizzato.

L’assessore Caucino ha ribadito quanto sia importante che i giovani amministratori siano sostenuti e formati nel percorso amministrativo, in particolare nel campo della progettazione europea. Franca Biglio ha dimostrato la vicinanza ai piccoli comuni con lo scopo di lavorare in rete a beneficio del territorio.

A fare gli onori di casa, il Dottor Nicolas Mosca, amministratore delegato di Mosca Srl che ha messo a disposizione del comune di Benna la sala per ospitare il convegno.

Durante il workshop sono intervenuti il sindaco di Benna, Cristina Sitzia, che ha voluto ringraziare la Regione Piemonte e tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, facendo rete e realizzando qualcosa di concreto per il territorio. “Se penso a questi mesi dedicati al progetto, posso affermare che Euro Lab ha fatto centro. Il Bando della Regione Piemonte riguarda la partecipazione dei giovani alla vita sociale e politica dei territori, ed Euro Lab ha fatto proprio questo: ha calato nella realtà amministrativa i giovani consiglieri e quelli di nuova nomina, li ha fatti studiare, lavorare, sognare, ideare assieme per restituire attività al territorio. Quanto nato con questa esperienza può sicuramente essere la base per un’attività di rete condivisa per il futuro”.

Eurolab era destinato ai giovani amministratori under 35 e di nuova nomina. Ventotto in totale i beneficiari, di cui 22 allievi effettivi e 6 uditori, per un percorso di 40 ore suddiviso in 11 lezioni da febbraio a luglio. Dopo lo stop avvenuto nel periodo del lockdown, a fine maggio era ripresa la parte formativa con incontri on line e a fine giugno in presenza.

A seguire, l'intervento di Anna Maria Zerbola, sindaco di Cerrione: “Mi sono emozionata a vedere i nostri giovani amministratori interessarsi, condividere, lavorare con entusiasmo per arrivare all’obiettivo del progetto. Abbiamo raccontato le nostre esperienze, insieme abbiamo capito dove potevamo metterci in discussione e abbiamo tradotto le nostre idee in progetti”.

La parola è poi passata all’Agenzia eConsulenza che, assieme ai comuni di Benna e Cerrione, ha ideato il progetto e che ha curato tutto il percorso formativo e laboratoriale. L'intervento della dottoressa Bigatti ha illustrato lo svolgimento del progetto: la prima fase di preparazione teorica approfondita sulle opportunità di finanziamento comunitario, sulle modalità di presentazione di proposte progettuali e del relativo management e la seconda, di project work, durante il quale sono stati formati 3 gruppi di lavoro dedicati a candidature differenti in base al bando prescelto.

Due gruppi hanno lavorato al Programma Europa per i Cittadini, uno sulla Misura Gemellaggio e uno sulla Misura Reti di Città, mentre il terzo si è dedicato ad Erasmus+. Oltre alle 40 ore di percorso, suddiviso in undici lezioni, l’esperienza ha coinvolto per molto tempo, gli amministratori, lavorando a distanza, preparando i formulari di candidatura, contattando partner esteri per poter creare delle candidature eleggibili alle prossime scadenze europee.

I rappresentanti dei gruppi di lavoro hanno presentato i progetti ideati. Alessandra Rosso, consigliera di Cerrione, ha illustrato il percorso intrapreso dal proprio ente assieme a Benna nella preparazione di una candidatura “Reti di Città"; Silvia Domeneghetti, consigliera di Borriana, ha parlato del progetto ideato dal proprio comune assieme a Verrone, Benna, Candelo e Sandigliano per il programma Erasmus+, sulla mobilità giovanile; ed infine, Filomena Flor, consigliera di Gaglianico, ha presentato il lavoro svolto dal proprio ente con Borriana, Massazza, Salussola e Verrone, riguardante la misura “Gemellaggio” del programma "Europa per i Cittadini".

L'ultimo intervento é stato del Sindaco di Candelo, Paolo Gelone, che ha spiegato il lavoro del book svolto da Simone Emma, che, come uditore del progetto, ha messo a disposizione le proprie competenze dedicandosi al design e alla grafica di questa pubblicazione, che sarà resa disponibile sia cartacea sia on line, e che illustra il percorso di Euro Lab, il bando e i soggetti che sostengono l’iniziativa, i partner coinvolti nella rete, le iniziative intraprese e i progetti realizzati presentati durante il convegno finale.

In chiusura sono stati consegnati gli attestati di partecipazione agli allievi del percorso.

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore