/ CRONACA

CRONACA | 07 agosto 2020, 09:55

Improvvisa morte di Gianni Cremona. Insieme a Nicola Minessi aveva lanciato il Cotton Club

Ex promotore finanziario all'Ing quando era sponsor di Pallacanestro Biella. Lascia due figli.

lutto

Foto Studio Fighera

Biella e il mondo del basket sono in lutto per l'improvvisa morte di Gianni Cremona. Aveva 57 anni ed era promotore finanziario. Un infarto lo ha portato via ieri alle 18,30 mentre era alla guida della sua auto, in provincia di Verona. Un automobilista lo avrebbe visto accasciarsi sul volante mentre l'auto stava rallentando. Purtroppo i soccorsi non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. 

La voce è subito rimbalzata anche a Biella dove abita la figlia Camilla e tutti i suoi più cari amici. Gianni Cremona si era avvicinato al mondo del basket quando la Ing era sponsor di Pallacanestro Biella. Amico fraterno di Nicola Minessi insieme al ristoratore Gianni Ghedini nel maggio 2000 avevano acquistato e inaugurato il Cotton Club di via Roma a Biella, da subito diventato il centro della movida per tanti anni. Dal suo locale sono passati tutti i giocatori di serie A arrivati a Biella, non in ultimo Niccolai solito a cenare al piano superiore.

"Non ho ancora realizzato ciò che è successo -commenta in lacrime Nicola Minessi-. Posso solo dire che ho perso un grandissimo amico. Sono scioccato". Ad ora non si sa ancora nulla sulla salma di Gianni Cremona a disposizione dei Carabinieri. Cremona oltre a Camilla lascia in lacrime anche l'altro figlio Matteo attualmente odontoiatra. Era da dieci anni residente in Svizzera. I funerali non sono ancora stati fissati. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore