/ CRONACA

CRONACA | 31 luglio 2020, 11:44

Brucia l’appartamento del vicino, 43enne arrestato dai Carabinieri

Il fatto è successo alcune notti fa a Crevacuore dove erano intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Biella e Ponzone. L'uomo ora si trova in carcere.

Brucia l’appartamento del vicino, 43enne arrestato dai Carabinieri

Sabato scorso, in piena notte, dopo una lite scaturita per futili motivi, T.F. di 43 anni si è reso autore di minacce aggravate nei confronti di un suo vicino di casa che ha inseguito per strada, brandendo un grosso coltello.

Per questo motivo sono stati chiamati i Carabinieri della Stazione di Crevacuore che hanno bloccato e denunciato l’uomo. Nella stessa circostanza, dall’appartamento della vittima è scaturito un incendio e sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco di Biella e Ponzone faticando per diverse ore affinchè le fiamme non si propagassero agli altri alloggi della palazzina.

La concomitanza dei due episodi non è passata inosservata agli inquirenti che una volta domate le fiamme hanno proceduto ad un accurato sopralluogo dell'abitazione, ormai inagibile, con i Vigili del Fuoco. E’ così emersa la natura dolosa dell’incendio. I conseguenti approfondimenti investigativi hanno permesso agli stessi Carabinieri di Crevacuore di raccogliere ulteriori elementi a carico dello stesso 43enne tanto che è partita una dettagliata informativa diretta alla competente Procura della Repubblica di Vercelli.

Data la gravità dell’episodio, l’Autorità giudiziaria ha concordato con la tesi investigativa ed ha immediatamente richiesto l’applicazione della custodia cautelare in carcere nei confronti dell’indagato. Per il piromane 43enne sono scattate le manette e si sono aperte le porte del carcere di Vercelli.

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore