A tavola con gusto - 30 luglio 2020, 12:25

Da Armonie in Corte si celebra la festa del raccolto nel mondo dei Celti e della brughiera FOTO

Ad animare la serata di sabato, la musica dei Three Quarters; dalla cucina, piatti della tradizione inglese, scozzese e vercellese.

armonie corte

Il ristorante Armonie in Corte di Buronzo organizza, per sabato 1 agosto, una serata musicale all’interno del giardino della Corte; sarà una vera e propria ricexperience, ovvero “un’esperienza di riso” tra natura, buon gusto e cultura storica, che richiamerà il legame della terra della Baraggia con i popoli Celti.

La musica irlandese e scozzese trae origine in parte dalla musica celta del ‘600 e in parte da danze, melodie e ballate trasformatesi nel tempo con cambi di velocità e ritmo, frutto dell’interpretazione e dell’improvvisazione di ogni esecutore. Questa musica è coinvolgente e di immediata fruibilità, crea allegria ed è da sempre protagonista di feste, ricorrenze, matrimoni e in particolare in occasione del 1 agosto, il giorno del “Lughnasad”, ovvero della grande festa tradizionale celtica che segna l’inizio del tempo del raccolto.

Lascerà grandi emozioni l’esperienza di poter ascoltare questa musica in un luogo così ricco di storia come il Castello consortile di Buronzo, un monumento con più di mille anni di storia. Gli ospiti della serata saranno i Three Quarters, un trio vercellese di musica dal vivo che proporrà una notevole varietà di arie, ballate e, soprattutto, danze tradizionali irlandesi (reel, hornpipes, jigs, sleep jigs, polkas, ecc), diversificando il numero dei brani eseguiti, alternando pezzi “da ballo” a brani “da ascolto”.

Perché i Celti siano legati a Vercelli ce lo spiega Anna, la titolare: “Molto probabilmente il toponimo di Vercelli deriva dall’antico Wehr Celt, ovvero la “rocca dei celti”, anche se le testimonianze e i reperti nella zona sono molto scarsi. All'interno del Museo Leone di Vercelli è conservata una stele bilingue in latino e celtico, usata per delimitare un campo. Venne rinvenuta nel 1960 in un alveo del fiume Sesia, nei pressi di Vercelli, in occasione di lavori di scavo. Fu conservata per anni in un cortile condominiale e, nel 1967, trasferita al Museo Leone dove è tuttora conservata. La stele è una lastra di serpentinite verde alta 1,42 m, larga 0,70 m e spessa 0,22 m. Questa pietra è tipica delle zone moreniche della Serra di Ivrea”.

La Brughiera
Il nome “brughiera”, di origine celtica “bruyère”, deriva da ciò che caratterizza l’ambiente: il brugo. Le brughiere piemontesi e lombarde sono quelle situate più a sud nel continente europeo; nella Baraggia vercellese, ultima savana italiana dalla terra aspra e severa, il riso inizia a maturare e si prepara al raccolto nei prossimi due mesi.

La serata musicale sarà accompagnata da una cucina con piatti della tradizione inglese, scozzese e vercellese e avrà inizio dalle ore 20, al prezzo di 20 euro a persona, con birra inclusa.

Nel giardino verrà effettuato un trattamento antizanzare. Come richiesto dalle normative legate al Covid, il numero massimo delle persone che il giardino potrà ospitare sarà di 40 persone. Le prenotazioni sono gradite entro venerdì 31 luglio.

Per informazioni e prenotazioni: 334 7165079
Armonie in Corte si trova a Buronzo (VC), nella corte interna, accanto al Castello.

Informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

SU