/ CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI | 29 luglio 2020, 15:17

Amici della lana, a Miagliano vanno in scena le passeggiate con l'autore

passeggiate miagliano

Amici della lana ha attivato da qualche anno l’idea di presentare i libri passeggiando. Il progetto è all’interno della rassegna Wool Experience è sostenuto da Fondazione CR Biella e ha il patrocinio del Comune di Miagliano, del Gal Montagne Biellesi ed è inserito nella Rete Museale Biellese.

L’appuntamento con l’autore Luca Pasquadibisceglie è al Lanificio Botto alle 16 del 2 agosto, da qui si partirà con gli attori Manuela Tamietti e Francesco Logoteta per scoprire il romanzo. Gli spazi esterni di Miagliano: il sentiero lungo la roggia, il villaggio operaio, e ora anche l’anfiteatro P408, permettono un’originale possibilità di espressione e conoscenza. Si parte dallo stimolo d’ispirazione aristotelica del passeggiare apprendendo, quattro chiacchiere informali con l’autore, la scelta di angoli suggestivi, per leggere ad alta voce alcuni brani e per rendere viva la scoperta di nuovi autori e nuovi libri.

Luca Pasquadibisceglie detto zio Pasquy di sé stesso dice: “Sono nato nel 1970 poco prima che morisse Jim Morrison: cancro, interista e ragioniere.Peggio non poteva andare, lo so. Dal 1992 lavoro presso una multinazionale dell’energia e dal 2002 faccio il sindacalista. Dopo La Meglio Famiglia (2017–Effedì Edizioni), questo è il mio secondo romanzo. L’idea del libro è nata dopo l’esordio nel mondo dell’editoria professionale, ho cominciato fin da subito a raccogliere le idee per il nuovo romanzo. Dopo alcuni tentativi andati a vuoto, nati più che altro per tenermi in allenamento, ho trovato l’ispirazione e ho cominciato a lavorarci su in ogni momento libero. Essendo pendolare posso usare il tempo dei viaggi, che come per La meglio famiglia è stato essenziale per trovare il ritmo della scrittura. Una storia di vita, d’amore e di morte, di crescita e dolore ambientata a Torino ma che ha come epicentro Parigi. Simone e Rebecca, studenti universitari in trasferta sotto la Mole, si incontrano e si amano, nonostante il vizio del bere del ragazzo. Renato, suo amico, apre un blog musicale e lo coinvolge fino a farlo andare al suo posto a Parigi. Da quel momento, la voce narrante sarà anche quella di Matisse, fantasma di un ragazzo assassinato al Bataclan, che accompagna la coppia fino al finale a sorpresa, in riva a un mare magico e colmo di mistero.”

Appuntamento quindi al Lanificio, previa prenotazione a: 3200982237 o amicidellalana@gmail.com

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore