/ Food e Drink

Food e Drink | 14 luglio 2020, 08:00

Con l’e-commerce il comparto beverage spicca il volo. E la "Centovigne" riesce a contrastare l’emergenza

La cantina del rinomato Castello di Castellengo a Cossato, specializzata nella vendita di vini e grappe di propria produzione, ha avviato il proprio e-commerce durante l’emergenza Coronavirus e, in soli 3 mesi di attività, ha incrementato le proprie vendite online del +90%

Con l’e-commerce il comparto beverage spicca il volo. E la "Centovigne" riesce a contrastare l’emergenza

Cosa si può fare in una situazione di emergenza quando ci si rende conto che la propria attività, come altre, sta vivendo un momento di difficoltà e non riesce a incrementare le vendite? Secondo “Centovigne - Castello di Castellengo”, società agricola biellese specializzata nella produzione di vini DOC e grappe di alta qualità, non bisogna darsi per vinti ma trasformare la crisi in opportunità. Così l’azienda vinicola, che durante l’emergenza coronavirus era stata costretta a rallentare l’attività di vendita, ha deciso di innovarsi e di aprire la propria “cantina virtuale” riuscendo, in soli 10 giorni, ad avviare il proprio sito di vendita online.

Il successo è arrivato poco dopo: in 3 mesi di attività l’azienda è riuscita ad aumentare le vendite online del +90%, mitigando al 60% il decremento di fatturato dovuto al lockdown. Centovigne è una società agricola e vitivinicola che fonda tra i propri punti di forza oltre alla distribuzione internazionale, la vendita diretta, fino a poco tempo fa solo nelle cantine e nel centro degustazioni al Castello di Castellengo, di vini DOC e grappe di alta qualità, prodotti esclusivamente da loro. “Avevamo già considerato l’idea di aprire un servizio e-commerce - commentano i titolari Alessandro Ciccioni e Magda Zago - ma per un periodo siamo stati incerti per via del tipo di prodotto che proponiamo: il vino è delicato e temevamo per le spedizioni. Inoltre, il cliente solitamente è portato a preferire l’acquisto in cantina, dopo una degustazione che ne faccia apprezzare il sapore e la storia, quindi non eravamo certi di cosa aspettarci dalla vendita online”.

L’emergenza ha spinto però Alessandro e Magda a lasciare da parte i dubbi e a lanciare la propria attività nel mondo online. Grazia alla piattaforma da loro scelta, l'azienda è stata in grado, in pochi giorni, di riprendere la vendita della propria selezione di vini rossi e rosati DOC di Castellengo, del vino bianco Miranda, delle grappe e altri prodotti ai Polifenoli estratti dall'uva di Nebbiolo come le creme mani, viso e dopobarba, anche ai clienti che non possono visitare la cantina, gestire tutti i servizi (ordini, spedizioni e pagamenti) comodamente da un unico portale e, infine, gestire con semplicità la propria vetrina. “Riceviamo costantemente ordini dall’Italia e dall’estero - prosegue Magda - e riusciamo a gestirli in modo semplice e veloce. Ogni volta che la merce arriva a destinazione riceviamo una notifica di conferma e questo ci rassicura".

Insomma, nonostante tutte le incertezze causate da questa situazione, una cosa è sicura per i due fondatori: anche in questa nuova normalità continueranno a vendere online attraverso la loro vetrina virtuale.

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore