/ Biella

Biella | 13 luglio 2020, 18:19

Inaugurato il nuovo stabile ATC in via Coppa a Chiavazza. Già assegnati 16 alloggi su 26

Un primo passo verso il ripristino del rapporto tra comuni e ATC. L'assessore regionale Chiara Caucino: "Sarò garante di questa rinnovata collaborazione, con l’intento di rendere quanto più incisive possibili le azioni a favore dei nostri concittadini biellesi"

Foto Fighera/Mella

Foto Fighera/Mella

Taglio del nastro questa mattina, 13 luglio, per i nuovi 26 alloggi ATC di via Coppa a Chiavazza. A presentare l'intervento di edilizia l'assessore regionale Chiara Caucino, il sindaco di Biella Claudio Corradino, l'assessore della Città di Biella Isabella Scaramuzzi e il presidente ATC Piemonte Nord Luigi Songa. Presenti anche il dirigente tecnico Olivo Tonolli e l'ingegnere Attilio Mello. La struttura, moderna e all'avanguardia soprattutto a livello energetico, si trova proprio in prossimità del parco di Regione Croce e delle scuole.

"Il nostro obiettivo è che il dialogo con le realtà territoriali sia sempre più stretto - ha esordito Luigi Songa di ATC Piemonte Nord -. Questa è la filosofia che portiamo avanti da qualche mese, soprattutto nei confronti dei comuni, con i quali vogliamo ristabilire un rapporto al fine di raggiungere nuove modalità di edilizia residenziale. Proseguiamo su questo percorso anche insieme alla Regione, che continua a sostenerci".

"Sono parole che aspettavamo da anni - gli ha fatto eco il primo cittadino Corradino - la mia esperienza con ATC risale a circa 10 anni fa e ora, sentire che sta cambiando il vento è fonte di soddisfazione. Come ho espresso al presidente Luigi Songa, il mio auspicio è proprio quello di un cambio di marcia nei rapporti tra comuni e ATC. Nel passato, tra i due enti si è assistito a un buco comunicativo che non dovrà più ripetersi, soprattutto nell’interesse di quei cittadini che necessitano di risposte, ad esempio su interventi o manutenzioni”. Sull'intervento Corradino afferma: "Finalmente trova compimento un cantiere, legato all’emergenza abitativa, che dopo lunghe vicissitudini chiedeva da anni la conclusione definitiva dei lavori. Come è noto, la lista d’attesa di chi richiede una casa è ancora corposa, ma questi 26 appartamenti sono una risposta concreta".

L’investimento complessivo, di 670mila euro, è stato finanziato grazie ad un programma regionale di sostegno economico e riguarda una superficie complessiva di circa 1.650 mq, di cui 660 destinati a residenziale. Punto di forza è la grande attenzione dal punto di vista del contenimento energetico e dell’ecocompatibilità, tramite l’utilizzo di una centrale a cippato e di pannelli fotovoltaici. “L’inaugurazione odierna - dichiara l'assessore Caucino - testimonia la volontà della Regione di rispondere alle esigenze abitative delle fasce più fragili della popolazione, messe a dura prova dal perdurare della crisi economica e dall’aggravamento del quadro sociale dopo la pandemia”.

Dei 26 alloggi, 16 sono già stati assegnati. “Esprimo soddisfazione per la ripresa di un dialogo fruttuoso fra l’amministrazione cittadina e i nuovi vertici dell’Azienda - afferma Caucino - al fine di fornire risposte alle criticità locali, dialogo che non avveniva con la passata amministrazione dell’ATC". A tal proposito il dirigente tecnico Tonolli sottolinea che per qualsiasi segnalazione non è necessario rivolgersi alla sede di Novara, come avveniva in precedenza: "Su ogni territorio - spiega - c'è un ufficio relazioni con il pubblico a disposizione. Basta contattare il call center al numero verde, che consente di tracciare e attivare la procedura più immediata per inoltrare la segnalazione ricevuta al geometra della zona, evitando ulteriori passaparola".

Conclude l'assessore Caucino: "Sarò garante della rinnovata collaborazione tra ATC ed enti, con l’intento di rendere quanto più incisive possibili le azioni a favore dei nostri concittadini biellesi”.

bi.me.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore