/ CRONACA

CRONACA | 09 luglio 2020, 11:08

Donna biellese in "vacanza" sulla riviera romagnola mette a segno una serie di furti

La 55enne durante la perquisizione insulta pesantemente i militari. Refurtiva recuperata.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Una donna di 55 anni residente a Biella e già nota per alcuni pregiudizi si è resa protagonista di una serie di furti sulla riviera romagnola, collezionando due denunce. La biellese è stata scoperta perchè ha agito anche all'interno dell'hotel dove alloggiava. Nella serata del fine settimana i dipendenti della struttura ricettiva hanno allertato i Carabinieri per l'ipotesi di alcuni furti avvenuti delle camere dell'hotel. 

L'attività dei militari ha evidenziato che in una stanza era stato rubato un beauty case e una borsa in pelle contenente un particolare anello, in un'altra invece erano stati portati via un cellulare e denaro contante oltre a un borsello. I sospetti degli addetti della struttura ricettiva hanno indotto i Carabinieri a bussare alla porta della biellese, apparsa da subito molto nervosa.

La 55enne non ha retto alle pressioni dei militari, iniziando così a insultarli pesantemente. A quel punto è scattata la perquisizione il cui  esito è stato positivo. Ritrovati anche un mazzo di chiavi di una Volkswagen Golf serie 5, fatto assai strano perchè la donna non è munita di patente, oltre a vari oggetti, altri due mazzi di chiavi, due borse di colore nero, profumi e creme, tutti proventi di furti messi a segno in precedenza.

Nonostante l'evidenza dei fatti, la biellese ha continuato a insultare e schernire pesantemente i militari. Alla fine la 55enne è stata denunciata per furto in abitazione, concorso formale del reato continuato e oltraggio a pubblico ufficiale. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore